Amazon: Banditi oltre 600 marchi cinesi e 3000 rivenditori, per recensioni false o manipolate!

Amazon Banditi oltre 600 marchi cinesi

Amazon ha deciso di darci un taglio, e ci è andata giù davvero pesante! Sono oltre 600 i marchi che sono stati banditi dallo store per aver violato le regole di servizio, attuando pratiche scorrette.

Alcuni di voi ricorderanno il caso di Aukey e Mpow di alcuni mesi fa. Lo scorso maggio, Amazon ha preso la dura decisione di sospendere prima e poi bandire definitivamente alcuni marchi di prodotti cinesi. Il motivo? La maggior parte delle recensioni era falsa o manipolata.

In sostanza questi brand offrivano una ricompensa agli acquirenti certificati che avessero lasciato recensioni decisamente positive sui loro prodotti. In sostanza hanno provato a comprare le recensioni positive dei clienti.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Questa pratica però a quanto pare era largamente diffusa sulla piattaforma, soprattutto su prodotti di bassa qualità. E stavolta la dirigenza di Amazon ci è andata giù pesante, con un incredibile ban di oltre 600 marchi cinesi e 3.000 rivenditori.

Tutto è nato dalla denuncia e l’inchiesta della giornalista Nicole Nguyen del The Wall Street Journal, che dopo aver acquistato un prodotto RAVPower ha ricevuto una gift card del valore di 35$ riscattabile inviando la prova di aver lasciato una recensione positiva.

L’indagine interna condotta da Amazon ha portato alla scoperta di una quantità enorme di infrazioni di questo tipo. Il risultato lo avete già letto, oltre 600 brand e 3.000 rivenditori banditi dalla piattaforma.

Vi ricordiamo di iscrivervi al nostro canale Telegram dedicato alle offerte per essere sempre aggiornati sulle migliori promozioni e sulla disponibilità di PlayStation 5 e  Series X. Abbiamo anche realizzato una pratica guida che vi potrà aiutare nell’acquisto.

Come sempre fateci sapere cosa ne pensate nei commenti!

Fonte: The VergeThe Wall Street Journal