Apple cede al governo cinese sui server iCloud

Apple

Apple ha dovuto cedere alle richieste del governo cinese in termini di cybersecurity.

Secondo le leggi, i dati dei residenti in cina non possono trovarsi in una nazione straniera. Quindi Apple dovrà creare un apposito server iCloud in Cina per i propri utenti.

Attualmente tutti i dati sono stipati in un unico server centrale negli Stati Uniti. Appena pronto il nuovo server cinese verranno trasferiti lì i dati.

Tale richiesta ha però fatto scattare l’allarme degli attivisti e associazioni che si occupano di diritti umani.

La principale preoccupazione è che il governo cinese possa adoperare una sorta di controllo sui contenuti presenti sui server. Reporters sans frontièrs ha invitato giornalisti e blogger a non utilizzare iCloud per non essere individuati dal governo cinese.

Apple dal canto suo ha assicurato che i dati presenti sui server saranno crittografati e che non darà le chiavi d’accesso al governo cinese o gli darà qualche forma di accesso ad essi tranne che su espressa richiesta della magistratura.

Fonte: TGCom24

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here