Call of Duty WWII: niente svastiche in multiplayer

Call of Duty WWII

Nello sviluppo di Call of Duty WWII lo sviluppatore Sledgehammer ha dovuto prendere alcune decisioni critiche, sia per la modalità single player che per quella multiplayer.

In single player i giocatori avranno la possibilità di scegliere come personalizzare il proprio personaggio e determinarne anche sesso e colore della pelle. Ma nella campagna si potrà giocare solo nei panni degli avversari.

Più complessa è invece la situazione del multiplayer. Gli svuluppatori hanno deciso di consentire l’utilizzo dei soldati del Terzo Reich, ma hanno eliminato quasi del tutto ogni riferimento a svastiche e altri simboli nazisti.

La scelta è stata fatta per non sminuire l’importanza storica della Seconda Guerra Mondiale, l’olocausto e gli orrori che sono stati perpetrati.

Lo ha dichiarato Michael Condrey, co-fondatore di Sledgehammer, che ci tiene a ciò che ha rappresentato il periodo più cupo della storia umana.

Call of Duty WWII sarà disponibile dal 3 novembre per PC, PlayStation 4 e Xbox One.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.