Gabe Newell vuole un compenso per i modder, anche dopo l’esperienza di Skyrim

gabe newell

Ricordiamo tutti come l’esperienza riguardante Skyrim e le mod proposte a pagamento su si sia rivelata un totale fallimento, eppure, il leader di , Gabe Newell è tornato a ribadire come i modder debbano essere ripagati per i loro sforzi.

I modder creano un grandissimo valore“, ha dichiarato Newell, “e Valve pensa che debbano essere assolutamente pagati. Il modo in cui non vengono compensati adeguatamente è un errore nel sistema”.

Parlando del caso Skyrim, il leader di Valve ha poi aggiunto: “La situazione con Skyrim fu, beh, disastrosa. Non era quella la giusta situazione per proporre una cosa del genere, e abbiamo compiuto alcuni errori nel modo in cui abbiamo agito. Ma il concetto fondamentale secondo cui la comunità debba ricompensare chi crea valore resta molto importante”.

Stando a queste dichiarazioni, Valve starebbe quindi vagliando delle novità per il futuro in grado di ricompensare i modder per le loro creazioni. Ovviamente, riproporre su Steam delle mod a pagamento (quando è possibile trovarne moltissime in maniera gratuita) sarebbe un vero suicidio per la società, eppure, qualche altra soluzione meno onerosa per l’utente finale potrebbe sicuramente esistere… voi avreste qualche idea da proporre al caro Gabe? Magari un sistema di donazioni, così che chiunque possa decidere autonomamente di donare qualcosa ai modder più meritevoli.

Fonte: GameSpot