Gigi Proietti è morto, ci lascia uno dei più grandi attori d’Italia

gigi proietti morto

Gigi Proietti è morto. L’attore avrebbe oggi compiuto 80 anni. Qualche ora fa era stato ricoverato in un reparto di terapia intensiva di una clinica romana, a causa di problemi cardiaci. Il suo caso era subito apparso ai medici come grave.

Era il Genio di Aladdin, doppiò Gandalf nella trilogia de Lo Hobbit, fu l’unico e insostituibile Maresciallo Rocca e un grandissimo attore sul grande e piccolo schermo, oltre che ovviamente a teatro.

Solo ultimamente, aveva parlato dell’attuale pandemia come “una questione su cui è impossibile scherzare“. Proprio per questo avevamo sentito parlare poco di lui, di recente.

Indietro

1. Gigi Proietti: gli inizi

Gigi Proietti, all’anagrafe Luigi Proietti, è un attore, comico, cabarettista, doppiatore, conduttore televisivo, , cantante, direttore artistico e insegnante italiano. Come leggiamo su Wikipedia, fa parte di quella cerchia di artisti di formazione teatrale, campo nel quale ha mietuto notevole successo sin dagli inizi degli anni sessanta.

Noto per le sue doti di affabulatore e trasformista, è considerato uno dei massimi esponenti della storia del teatro italiano; nel 1963 grazie a Giancarlo Cobelli esordì nel Can Can degli italiani, per poi interpretare senza sosta numerosi spettacoli teatrali sino a A me gli occhi, please, esempio di teatro-grafia che segnò uno spartiacque nel modo di intendere il teatro, e al quale seguiranno numerosissime repliche anche con nuove versioni nel 1993, nel 1996, e nel 2000, attraversando i più importanti teatri italiani.

Indietro