Gran Turismo 7 sarà più vicino ai giochi vecchi: la scelta del creatore Yamauchi

gran-turismo-7-ps5-screenshots-4k-21

Gran Turismo 7 è un altro grande titolo in arrivo su PlayStation 5. Il popolare gioco di corse è atteso da tutti i fan della saga con molta trepidazione. La serie si è da sempre contraddistinta per proporre un’esperienza al limite del fotorealismo. Dopo Gran Turismo Sport, tuttavia, il creatore Kazunori Yamauchi sente il bisogno di fare un ritorno alle origini.

Banner Telegram Gametimers 2

In un’intervista a Octane, Yamauchi è consapevole di come i giocatori non accoglieranno sempre a braccia aperte i cambiamenti di Gran Turismo. Il creatore della serie fa riferimento in particolare al capitolo Sport e al cambio di rotta verso gli e-sport. A tal proposito dichiara che: “per alcune persone può essere sembrato piuttosto bizzarro!“. Infatti il supporto al gioco è cresciuto gradualmente con il tempo, ottenendo un discreto successo.

E’ proprio a causa di ciò che con questo settimo capitolo si vuole fare un salto nel passato. Yamauchi afferma che: “Pur ereditando elementi di Sport, come il campionato FIA, Gran Turismo 7 riproporrà la formula vista nel capitoli 1-4, così da garantire la miglior esperienza Gran Turismo del momento“. E infatti faranno il loro ritorno sia patenti che accademia di guida.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Kazunori Yamauchi si è già espresso in passato di come questo nuovo episodio non avrà compromessi. Anzi, il sfrutterà appieno le possibilità che PlayStation 5 ha da offrire. Il DualSense, poi, giocherà un ruolo fondamentale grazie alle sue caratteristiche peculiari. I grilletti adattivi permetteranno di sentire le vibrazioni dell’ABS nelle frenate più brusche, nonché la resistenza dell’acceleratore sui vari tipi di . Proprietà disponibili solo sui volanti di fascia alta, come le pedaliere Fanatec V2 e V3.

Purtroppo, prima di riuscire a metterci alla guida di Gran Turismo 7, dovremo attendere un po’. Il titolo è stato rimandato a causa del COVID al 2022, confermato dallo stesso Jim Ryan, CEO di Interactive Entertainment.

Fonte: GTplanet