Halo: Bungie tende la mano a 343 Industries dopo i tagli decisi da Microsoft

halo infinite xbox 343 industries microsoft bungie

È notizia recentissima che Satya Nadella, CEO di Microsoft, abbia deciso un ridimensionamento del personale impiegato. Il taglio, stando alle stime fornite dall’executive, riguarda il 5% della forza lavoro. Saranno 10.000 circa i dipendenti che verranno lasciati liberi di cercare lavoro altrove. I responsabili di Halo Infinite, coloro che hanno raccolto il testimone da Bungie dopo che lo studio che ha dato vita alla serie, hanno addotto a responsabilità manageriali la causa del loro allontanamento.

Per completezza, sono diversi i team toccati dalla decisione. Non solo gli attuali curatori di Halo ma anche membri dei team di HoloLens, di Microsoft Edge, di Xbox e persino di Bethesda, ultimo grosso gioiello aggiunto alla collezione di studi dedicati alle esclusive Microsoft Gaming.

Nel segno della solidarietà professionale arrivano da parte di Bungie – e non solo – proposte per i colleghi di 343 Industries che si ritroveranno presto senza una scrivania. Un annuncio è stato pubblicato su Twitter da Tom Farnsworth, Senior Lead Designer di Bungie. Il post, che potete trovare di seguito, è indirizzato esplicitamente ai colleghi che hanno proseguito il lavoro cominciato nel 2002 con Combat Evolved.

Bungie, se ricordate, dal 2022 è ufficialmente parte dei PlayStation Studios. Le trattative, cominciate pochi mesi prima, erano state accompagnate dalle dichiarazioni di Jim Ryan. Il CEO di Sony Interactive Entertainment aveva spiegato di avere interesse a proporre anche diversi GaaS su PlayStation. Bungie, grazie alla sua esperienza con Destiny e Destiny 2 pare fosse uno degli studi più indicati per perseguire l’obiettivo.

Nella seconda metà del 2022, due dei membri più importanti di 343 Industries (Tom French e soprattutto Bonnie Ross) hanno lasciato i loro posti. Con l’annuncio dei tagli, anche il director Joseph Staten ha deciso di accasarsi altrove ma sempre entro i confini Xbox. Matt Booty, coordinatore di Xbox Studios, ha riconosciuto le responsabilità di Microsoft nel lancio non entusiasmante di Infinite.

Fonte. Tom Farnsworth

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here