Hideo Kojima è affascinato dalla VR, ma per lui il futuro è nel cloud gaming

Hideo Kojima

Oggi è il gran giorno di Hideo Kojima. Dopo le vicende che hanno portato alla rottura con Konami, lo sviluppatore ha creato Death Stranding di cui potete scoprire la nostra recensione.

Kojima ha già dichiarato di essere già al lavoro sul suo prossimo titolo. Ma con cosa ci vorrà sorprendere stavolta? Nel corso di una intervista a Rocket Bean Gaming (che potete trovare a fondo articolo), si è parlato anche di Realtà Virtuale.

Kojima ha dichiarato di apprezzare molto la tecnologia, ma che ha anche dei lati negativi. Uno su tutti la motion sickness, e poi in questo momento non ha abbastanza tempo da dedicargli.

Beh mi piacerebbe creare qualcosa che non faccia soffrire di motion sickness. Sono molto interessato alla VR ma non penso di essere abbastanza libero. Come ho detto in una conferenza ieri, in questi 120 anni passati dai fratelli Lumiere a oggi, abbiamo sempre avuto una cornice che sia un monitor o un iPad o iPhone, giusto? La VR ci libera da questa sorta di limitazione. Mi piacerebbe molto lavorarci, ma al momento non ho minimamente il tempo per concentrarmi sulla VR. Utilizzare la VR è meno adatta al gioco, è più adatta all’arte, l’educazione o la simulazione. Credo sia una vera e propria svolta utilizzarla. Ma nei prossimi cinque anni penso che lo streaming sia la più grande innovazione“, ha spiegato Kojima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.