Horizon Forbidden West: su PlayStation 5 è una ‘masterclass’ della grafica, per Digital Foundry

Horizon Forbidden West Cinematic Trailer sunwing flying mount cavalcature volanti confermate PlayStation 4 PlayStation 5

La grafica di Horizon Forbidden West è promossa a pieni voti da Digital Foundry. Il portale ha analizzato la versione 5 del gioco in arrivo il 18 febbraio. Secondo gli esperti si tratta di un esempio di ‘Masterclass’.

Per effettuare questa analisi, il titolo è stato messo alla prova su 4, PlayStation 4 e 5. Glli utenti che non sono ancora riusciti a effettuare il passaggio alla next-gen non rimarranno delusi. Horizon Forbidden West ha fatto della stabilità la sua parola d’ordine. Partiamo da 4 base dove il titolo gira a 30fps con una risoluzione dinamica settata a 1080p. Stessa velocità in termini di frame al secondo anche per PS4 Pro. La risoluzione, su quest’ultima console, è sempre impostata a 1080p dinamici ma, con l’ulteriore feature di lavorare in checkerboard, ovvero ottimizzando le risorse utilizzate dalla GPU per restituirci a schermo ambienti e personaggi.

Discorso leggermente diverso per i possessori di 5. Su console Sony di ultima generazione si avranno a disposizione due scelte. Potremo dare priorità alla resa grafica sfruttando il 4K nativo e limitando il frame-rate a 30fps. Oppure potremo dare priorità a questi ultimi raddoppiando a 60fps e goderci il titolo a solo 1080p esattamente come sulle console precedenti. Le uniche difficoltà pare siano ai momenti in cui è necessario cambiare inquadratura. In quei casi è possibile notare un leggero calo nel frame-rate. Nulla di troppo accentuato ma è comunque una piccola pecca che è necessario far notare. Anche altre analisi hanno elogiato il lavoro di Guerrilla Games.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Cosa cambia tra le due versioni di Horizon Forbidden West?

Esame superato a pieni voti da Horizon Forbidden West su 5 dunque. Scorrendo la lunga lista di pregi, e quella brevissima dei difetti, si intuisce che, questa volta, gli sviluppatori si sono superati. Purtroppo per mantenere determinate prestazioni stabili anche su PlayStation 4 è stato necessario operare qualche rinuncia.

Andando in ordine sparso, Digital Foundry ci informa che 5 gestisce a meraviglia la profondità di campo. Uno dei limiti tecnici di PlayStation 4 è, lo sappiamo, la quantità di ambientazione che può essere caricata a schermo in un solo momento. Tale limite si traduce nel pratico in oggetti e pezzi di ambiente che spuntano dal nulla. Sfruttando un effetto che in fotografia si chiama Bokeh, invece, PlayStation 5 permette di bypassare questi fastidiosi pop-up. In generale, comunque, tutto l’ambiente che circonda Aloy è stato ‘ottimizzato’ per permettere al gioco di girare su PS4 senza farla esplodere. Stesso discorso vale anche per la gestione della luce e dei riflessi. Uno specchio d’acqua cristallina restituirà un riflesso diverso agli utenti PS4 rispetto a quelli PS5, meno nitido e con meno dettagli. Ultimo, ma non ultimo, le espressioni facciali nelle fasi di gameplay. Sebbene questo aspetto sia stato migliorato rispetto al capitolo precedente, su PlayStation 4 la vecchia console Sony non riesce a sostenere tutto il carico di lavoro che gli sarebbe stato richiesto per spingere al massimo il titolo.

Horizon Forbidden West sta ricevendo voti stellari dalla critica. Anche noi lo abbiamo provato per proporvi la nostra recensione. Il titolo sarà disponibile sugli scaffali a partire dal 18 febbraio. Purtroppo la gran cura che Guerrilla Games ha riposto nei dettagli ha stuzzicato un utente twitter che è stato in grado di montare una polemica sulle feature facciali di Aloy.

Fonte: Digital Foundry