Horizon Forbidden West: nuove polemiche su Aloy che ‘ha la barba’. Ma è solo vello facciale, che abbiamo tutti!

horizon-forbidden-west-aloy-guerrilla-games-playstation-4-5

A ridosso dell’uscita di un utente si lancia in una nuova invettiva nei confronti di Guerrilla Games. Gli si sarebbero macchiati, secondo costui, della colpa di aver reso la protagonista Aloy troppo mascolina. Il casus belli è stata la pubblicazione di una immagine che presenta il primissimo piano del viso della protagonista e che ci mostra quella che all ‘indignados’ di turno è sembrato un sottile filo di barba. Peccato si tratti del normale vello facciale che ricopre la pelle di ogni essere umano.

La storia si è svolta su twitter. Protagonisti di quello che, potrebbe anche essere un siparietto montato ad arte, sono due utenti della piattaforma. In risposta ad una battuta fatta dal profilo di Camarada Qonk, l’utente 9Santy1 ha chiesto come mai Aloy presentasse la barba allegando al suo messaggio l’immagine incriminata. Lo scatto, catturato su 5 avrebbe dovuto, in realtà, suscitare stupore per la cura al dettaglio che Guerrilla Games ha posto in Horizon Forbidden West.

Dall’utilizzo di quel termine, le risposte sotto al post si sono moltiplicate. Proliferano insulti, prese in giro, esempi, domande ma anche invettive di chi si è unito al presunto coro di protesta. La situazione ha fatto eco fino su reddit dove un thread su r/cringertopia sta facendo il pieno di commenti e up-vote (quasi 60.000 al momento).

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Ci riserviamo di concedere il beneficio del dubbio, cioè che si tratti di uno ‘scherzo epico finito male’. Ma qualora si trattasse di una vera polemica, non possiamo esimerci dal fare presente che il vello facciale, e la peluria sul corpo, siano cose perfettamente normali. A meno di essere sotto particolari condizioni cliniche, la totalità degli esseri umani è provvisto di peluria. Purtroppo non è la prima volta che qualcuno si lancia in invettive di questo genere. Sempre Aloy, qualche mese fa, era stata derisa perché ‘grassa’. Peccato che, anche se fosse, dato il contesto del gioco, sfidiamo chiunque a dare priorità al mantenimento della linea. Persino la 14enne Ellie del primo The Last of Us lo aveva capito. Lei, nata e cresciuta in un mondo post-apocalittico, si stupiva che in una epoca passata ci si potesse permettere di pensare all’aspetto fisico.

Speriamo davvero che si tratti di un troll e che lì fuori non ci sia nessuno che necessiti di ulteriori spiegazioni di anatomia umana.

Fonte: twitter