Il mondo non è pronto per Death Stranding, secondo il regista di Kong Skull Island

Death Stranding

Il regista statunitense di Kong Skull Island, Jordan Vogt-Roberts ha avuto modo di provare Death Stranding.

Si è detto letteralmente ‘stupefatto‘ da quanto ha avuto modo di vedere, in particolare lo ha colpito il mondo di gioco. “È come sniffare Kojima e Shinkawa allo stato puro“.

Vogt-Right ha paragonato la sensazione allo stesso impatto che ha lasciato negli spettatori Mad Max Fury Road di George Miller. E ha poi concluso dicendo che Non siamo pronti” per questo gioco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here