Il mondo non è pronto per Death Stranding, secondo il regista di Kong Skull Island

Death Stranding

Il regista statunitense di Kong Skull Island, Jordan Vogt-Roberts ha avuto modo di provare Death Stranding.

Si è detto letteralmente ‘stupefatto‘ da quanto ha avuto modo di vedere, in particolare lo ha colpito il mondo di gioco. “È come sniffare Kojima e Shinkawa allo stato puro“.

Vogt-Right ha paragonato la sensazione allo stesso impatto che ha lasciato negli spettatori Mad Max Fury Road di George Miller. E ha poi concluso dicendo che Non siamo pronti” per questo gioco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.