La Leggenda degli Uomini Straordinari: il reboot in arrivo su Hulu

la-leggenda-degli-uomini-straordinari

Nel 2003, nei cinema di tutto il mondo, fece la sua comparsa un tratto dalla graphic novel di Alan Moore e Kevin O’Neil. La Leggenda degli Uomini Straordinari con protagonisti Sean Connery, Shane West, Peta Wilson e tanti altri, venne aspramente criticato da pubblico e stampa specializzata. Su Rotten Tomatoes il punteggio medio si aggira attorno ai 4 punti su 10. Al botteghino il film incassò circa 180 milioni di dollari ma al debutto, complice il materiale di partenza, la pellicola aveva debuttato al secondo posto dietro Pirati dei Caraibi, la maledizione della prima luna con Johnny Depp.

Ora, secondo quanto riportato da The Hollywood Reporter, la piattaforma streaming Hulu avrebbe preso accordi con Disney e 20th Century Fox per la produzione di un reboot in esclusiva. Secondo il sito, alla scrittura sarebbe stato ingaggiato Justin Haythe mentre tra i produttori figurano i nomi di Susan Montford, Erwin Stoff, e Don Murphy. Quest’ultimo nome non é esattamente una novità se accostato al titolo del film. Murphy, infatti, lavorò anche alla pellicola originale.

La Leggenda degli Uomini Straordinari é ambientato nel periodo dell’Inghilterra Vittoriana. I protagonisti della vicenda sono alcuni dei più iconici personaggi della letteratura, soprattutto inglese. I servizi segreti britannici sono al lavoro per mettere insieme una squadra da contrapporre al “Fantasma”, un criminale internazionale che intende far scoppiare un conflitto di proporzioni mondiali. Ultimo membro contattato – e scelto per guidare la squadra – é Allan Quartermain. Insieme a lui fanno la loro apparizione Dorian Gray, il Capitano Nemo, Tom Sawyer, il Dottor Jekyll e diversi altri.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Ancora da capire se i piani di Hulu verranno confermati. Se così dovesse essere c’é da sperare in una trasposizione migliore rispetto al film originale. Come detto, La Leggenda degli Uomini Straordinari venne pesantemente criticato.

Fonte: The Hollywood Reporter