Le Steam Machines? Sono praticamente morte

steam-machine-and-controller-625x352

Non suona come una sorpresa, ma le Steam Machines sono praticamente defunte. Il progetto di Valve, che risale al 2013 ed era finalizzato a produrre dei PC da salotto, con l’aspetto e l’immediatezza d’uso di una console è dunque fallito miseramente. E così Valve ha rimosso da Steam la tab che puntava a loro, collocata a ridosso di quelle di altri prodotti ben più popolari dell’ecosistema Steam come lo Steam Controller, il box Steam Link per il game streaming domestico e il visore Vive. Ad oggi restano solo i riferimenti a due modelli di Steam Machine, ma è possibile che anche questi vengano rimossi presto.

Fatale a nostro avviso la scelta di un sistema operativo proprietario, ossia SteamOS, basato su Linux. Che obbligava studi di sviluppo e publisher a compilare versioni dei loro giochi specifiche per Unix. Con il risultato che di materiale nativo per Steam Machine ce n’era davvero poco! Pochi titoli e aggiungete anche prezzi elevati, che rendevano questi sistemi assolutamente non concorrenziali con prodotti come PS4 o Xbox One. La concorrenza era pure in casa, visto che Steam Link è un metodo molto efficace e conveniente per portare in salotto i giochi del proprio PC, senza necessità di spostarlo.

La sorpresa quindi è che queste piattaforme, nate sconfitte, si siano in un modo o nell’altro trascinate fino ad oggi!

Fonte: VG247

Commenti

commenti