MotoGP: le alette posteriori della Ducati ricordano un Pokémon dice Enea Bastianini, pilota del Team Gresini Racing

Ducati Desmosedici GP 2022 Enea Bastianini le ali ricordano un Pokémon

La Ducati ha portato un nuovo aggiornamento aerodinamico sulla Desmpsedoco GP 2022 che ha modificato la carena e il codone in occasione del GP di Silverstone di . Ed è proprio il codone della Desmosedici GP 2022 ad aver destato l’attenzione degli addetti ai lavori e degli appassionati di motorsport ma, al tempo stesso, anche di cultura Pop. Il motivo? Semplice: le nuove alette montate sul codone della moto ricordano il Pokémon Salamence, e lo stesso Enea Bastianini, pilota ufficiale del Team Gresini, ha affermato ciò. I paragoni però sono stati molteplici, da Saint Seiya – I Cavalieri dello Zodiaco a Goldrake, passando per UFO e addirittura un dinosauro!

E forse è proprio il dinosauro ad essere il paragone più azzeccato. In particolare, il Social Media Manager del profilo ufficiale della ha notato le somiglianze con il dinosauro, battezzando l’aggiornamento della motocicletta come “L’aerodinamica da Stegosauro?”. Un aggiornamento che ha portato un miglioramento non da poco alle prestazioni della GP 2022, cosa che Bastianini sicuramente ha apprezzato, pur non essendo riuscito ad ottenere un gran piazzamento in griglia.

I paragoni, però, non finiscono qui. Ad esempio, il Social Media Manager del Team Gresini ha paragonato le nuove alette all’evoluzione di Bagon. La vecchia GP 2022 rappresenta Bagon, mentre la versione portata a Silverstone rappresenta appunto la sua evoluzione. Lo stesso Enea Bastianini è d’accordo: “Mi piacciono un sacco”, afferma il talento italiano riferendosi alle nuove appendici aerodinamiche. “È come un Pokémon”. Le somiglianze non sono però marcate come quella dello Stegosauro, ma c’è di peggio.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

C’è infatti chi, nel codone della Desmosedici GP 2022, ha visto . Altri hanno invece visto, non si sa come onestamente, l’elmo de L’Imbattibile Daitarn 3. Altri ancora hanno rivisto nel codone l’elmo di Getter G. Paradossalmente, però, il paragone migliore – dopo quello dello stegosauro – non riguarda un Mecha, bensì un’armatura. Ci riferiamo all’armatura di Crystal in Saint Seiya: Cavalieri dello Zodiaco, seppur questa presenti tre alette invece di due. Che dire, il Web si è decisamente scatenato con la fantasia.

Nel frattempo, ricordiamo che MotoGP 22 è disponibile su console e PC. Il gioco è inoltre incluso in Xbox Game Pass.

Fonte: Sky Sport