NiOh: il vice direttore di Team Ninja parla del bilanciamento della difficoltà

nioh

Difficile. Non da pazzi ma, comunque, molto difficile. È essenzialmente questo il concetto che il vice direttore di Team Ninja, Yosuke Hayashi, è tornato a ribadire in una recente intervista dedicata all’atteso RPG .

Ni-Oh, che vi ricordo sarà disponibile a partire dal 7 febbraio 2017 esclusivamente per PlayStation 4, sarà un gioco tutt’altro che semplice da completare. La sua indole hardcore, che tanto strizza l’occhio alla celeberrima saga di Souls, è stata evidenziata più volte dagli sviluppatori (e dai frustrati fan che han faticato sette camicie per terminare la ).

Tuttavia, Hayashi ha voluto mettere in chiaro come il team si sia prodigato per trovare un equilibrio tra difficile e impossibile. Un connubio che non è stato semplice da individuare e che ha richiesto non pochi sforzi da parte degli sviluppatori e dei fan (che hanno contribuito con i loro feedback ovviamente).

Volevamo creare un gioco difficile, nel quale il giocatore potesse essere soddisfatto di ogni traguardo. Il tempo impiegato per sconfiggere un nemico apparentemente imbattibile sarà ricompensato”, ha spiegato Hayashi. “È molto semplice creare un gioco difficilissimo, ma ci siamo chiesti: ‘sarà un buon gioco?‘. Per donare il giusto bilanciamento alla difficoltà c’è bisogno di molto impegno, tempo e user testing“.

Ora, non resta che attendere l’uscita di NiOh per verificare con i nostri occhi se tali obiettivi siano stati rispettati.

Fonte: Vice