Olimpiadi Tokyo 2020: la sigla di Kimetsu no Yaiba (Demon Slayer) nella cerimonia di chiusura!

Demon-Slayer-Kimetsu-No-Yaiba-Hinokami-Keppuutan-6

Continuano gli omaggi agli anime alle Olimpiadi di Tokyo, stavolta la Tokyo Sky Paradise Orchestra ha deciso di chiudere queste Olimpiadi salutando gli atleti al National Stadium suonando la sigla di Kimetsu no Yaiba, conosciuto in occidente anche come Demon Slayer.

L’orchestra ha poi eseguito anche l’Inno alla Gioia dalla Nona Sinfonia di Ludwig Van Beethoven, presente in opere come Neon Genesis Evangelion. Ma la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Tokyo 2020 non si è certo chiusa qui. La cantautrice Milet si è affiancata alla band eseguendo Hymne à l’amour“, probabilmente un omaggio alla Francia che ospiterà i giochi olimpici estivi a Parigi nel 2024. Il doveroso passaggio di testimone, come quando a Rio 2016 è salito sul palco il premier giapponese Shinzo Abe vestito da Super Mario.

Questa edizione dei giochi olimpici è stata piena di citazioni e omaggi a tema e videogiochi, dall’atleta greco Miltiadis Tentoglou che aveva imitato la posa del Gear Second di Luffy, alla sigla di Haikyuu durante la pallavolo, passando per le ginnaste ritmiche dell’Uzbekistan che si sono esibite sulle note di Sailor Moon.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

La cosa seppur possa sembrare atipica è assolutamente normale dato che in Giappone gli e i manga sono parte integrante della cultura moderna.

Sempre a proposito dell’ Demon Slayer è stata di recente svelata la data d’uscita della seconda stagione dell’ prevista per Ottobre 2021. Vi ricordiamo che la prima stagione dell’anime è disponibile su Amazon Prime Video e Netflix; italiano incluso e di ottima fattura!