Perseverance: primi video, audio e foto dell’atterraggio del rover su Marte

NASA Rover Perseverance Marte 2021 11

Direttamente dalla NASA sono arrivate le prime foto e i primi video del rover Perseverance appena atterrato o più correttamente ammartato sulla superficie del suolo marziano. Una missione delicatissima che servirà a scoprirne di più sulla storia e l’evoluzione del pianeta, e quindi a comprendere maggiormente anche l’evoluzione del nostro di pianeta!

Banner Telegram Gametimers 2

Ammartaggio

Il rover Perseverance ha toccato il suolo di Marte giovedì 18 febbraio alle ore 21:55 italiane, ma prima di essere certi che tutto fosse andato nel verso giusto ci sono voluti svariati minuti. Questo tempo, comunemente chiamato “7 minuti di terrore“, è il tempo che intercorre affinché i segnali radio e video dal pianta rosso giungano sulla Terra, e viceversa.

Insomma quella che comunemente i gamer chiamano LAG, e che nelle connessioni con i server di gioco è calcolata in millisecondi. Ma su distanze enormi come quelle interplanetarie diventa enorme e complica enormemente questo tipo di missioni. Rover e sonde infatti devono essere dotati di una sofisticata intelligenza artificiale che gli consenta di agire in autonomia per un lungo lasso di tempo. Dal momento in cui si invia un segnale al momento in cui arriva la risposta infatti passano circa 14 minuti, e un controllo a distanza momento per momento non è fattibile.

Vi lasciamo quindi solamente immaginare tutta l’ansia accumulata dagli operatori della NASA in questi interminabili minuti nell’attesa di ricevere le prime immagini del rover e assicurarsi che sia andato tutto come programmato. Alla fine non potevano mancare gli applausi e le urla di giubilo, per il successo della prima parte della missione che arriva al culmine di anni di .

L’ammartaggio si è svolto in più fasi. Dapprima la capsula contenente il rover Perseverance si è sganciata dalla sonda con cui è arrivato fino a Marte, poi è iniziata una fase di caduta libera protetta dallo scudo termico. Per rallentare ulteriormente la discesa è stato utilizzato un grande paracadute, e infine una struttura dotata di piccoli razzi direzionali autonomi e un verricello ha dolcemente calato il rover sul suolo.

Marte: il Pianeta Rosso

Una volta che Perseverance ha toccato il suolo, ha iniziato subito a scattare le prime fotografie, sia in bianco e nero che a colori, e registrare i primi suoni. L’audio ’atmosfera marziana, filtrata dal rumore prodotto dal rover, è stato caricato online e può essere ascoltato qui.

Qui di seguito invece potete scoprire le prime immagini:

La missione di Perseverance

La missione affidata al rover Perseverance è quella di analizzare il suolo marziano alla scoperta di indizi che potrebbero indicare le possibilità che possa esserci o esserci stata vita su Marte. La missione andrà quindi alla ricerca delle condizioni di un possibile habitat favorevole alla vita.

Il rover è dotato anche di una trivella in grado di recuperare campioni del suolo marziano, analizzarli e conservarli per un eventuale futura missione che possa riportarli indietro sulla Terra per ulteriori studi.

La missione inoltre dovrà testare anche le tecnologie e le condizioni per una futura missione con esseri umani sul Pianeta Rosso. Si testerà quindi un sistema per la creazione di ossigeno, e identificare le fonti sotterranee di acqua. Senza tralasciare lo studio delle condizioni metereologiche e dei pericoli ambientali.

Fonte: NASA