The Evil Within 2: framerate instabile e stuttering su PC e Xbox One

Digital Foundry ha effettuato un’analisi comparativa di The Evil Within 2 tra le versioni PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Come mostrato dal team di Richard Leadbetter, la versione Xbox One è la più penalizzata.

Il gioco sulla console Microsoft presenta numerosi cali di framerate sotto i 30, questo nonostante venga adottata una risoluzione dinamica.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

In un confronto diretto con PlayStation 4 la stabilità è decisametne inferiore, così come la risoluzione. Risultando il tutto in scene un po’ più sfuocate.

Anche la versione PC non è immune da problematiche. Ovviamente qui la risoluzione è più alta così come il framerate che va ben oltre i 30fps.

Ad esempio su un PC con CPU Intel i7 5820K affiancato da una GTX Titan XP, The Evil Within 2 fatica a raggiungere i 60 in 4K, mantenendosi prevalentemente tra i 40 e 50fps. Nessun problema bloccando il framerate a 30fps.

Anche con una configurazione inferiore fatta da CPU i5 3570k e AMD RX 580 non si riescono a raggiungere i 60fps a 1080p.

In questi casi sembra che ci sia un problema di scarsa ottimizzazione del codice con la potenza della Titan XP sfruttata solamente a metà!

Attualmente The Evil Within 2 non supporta ancora PS4 Pro e Xbox One X.