The Flash: rischio cancellazione a causa di Ezra Miller, per il THR. Warner Bros. sta valutando tre possibili opzioni

ezra miller the flash warner bros

potrebbe fare doppietta e cancellare, dopo Batgirl, anche The Flash, afferma il The Hollywood Reporter. Il comportamento di Ezra Miller non è stato ignorato dalla compagnia, ovviamente, e quest’ultima starebbe valutando tre differenti opzioni. Tra queste figura appunto la cancellazione del progetto nonostante quest’ultimo sia quasi finito, seguendo dunque quanto visto con Batgirl e segnando di fatto un precedente, visto che raramente si sono visti prodotti così grossi venir cancellati nonostante i lavori fossero ormai quasi giunti al termine. La cancellazione è però solo la terza opzione, nonché la più remota ed estrema.

vorrebbe innanzitutto provare a offrire una consulenza valida all’attore, recentemente arrestato nel Vermont. L’obiettivo sarebbe quello di ottenere una dichiarazione con annessa una spiegazione del suo comportamento scandaloso. Dopo quel periodo, Ezra Miller potrebbe anche fare qualche conferenza stampa minore in vista dell’uscita del film, chiaramente sotto la supervisione di personale esperto. Questa è però l’opzione più rosea delle tre, in quanto non esclude neppure un recasting dell’attore in futuro se quest’ultimo si “risanasse”.

La seconda opzione vede pubblicare comunque il film nelle sale. La differenza qui consisterà nel fatto che Ezra Miller non potrà più tenere conferenze stampa pre-uscita del film e, soprattutto, l’attore verrebbe licenziato e non ci sarebbe alcuno scenario possibile dove quest’ultimo possa ritornare a vestire i panni di un qualsiasi supereroe della DC. Si tratterebbe dunque di una via di mezzo tra le due opzioni, dolorosa “ma non troppo”.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

La terza opzione, come anticipato, vede la nuclearizzazione totale del progetto di The Flash. Ciò significa che Warner Bros. si troverebbe costretta a rinunciare a un lavoro dal costo di oltre 200 milioni di dollari, il tutto per evitare eventuali ripercussioni date dal danno d’immagine provocato da Ezra Miller. Una situazione certamente non facile da gestire per Warner Bros., qualsiasi sia l’esito, e intanto in Marvel staranno già aprendo la rubrica. E voi che ne pensate? Credete sia necessario cancellare The Flash e rifarlo con un nuovo attore? Ditecelo nei commenti come sempre. La pellicola, nel frattempo, è attesa per il 2023.

Fonte: The Hollywood Reporter