Batgirl: Marvel chiama DC. Kevin Feige e James Gunn solidali coi registi del film Warner dopo la cancellazione

batgirl leslie grace warner bros dc dceu

Dopo l’improvvisa cancellazione di Batgirl solamente pochi giorni fa, i registi del film Adil El Arbi e Bilall Fallah sono stati inondati da messaggi di supporto e solidarietà. Non solo fan dell’universo cinematografico DC curato da Wanrer Bros. Tra i ‘fan’ ci sono anche importanti personalità del mondo Marvel. Stiamo parlando di Kevin Feige, Edgar Wright e James Gunn.

El Arbi è stato contattato personalmente dal CCO della Marvel Kevin Feige, dove in un email ha espresso tutto il suo supporto. Di seguito, le parole di Feige nell’email condivisa su Instagram: “Amici miei, ho dovuto contattarvi e farvi sapere che stiamo tutti pensando a entrambi. A causa delle meravigliose notizie sul matrimonio e delle notizie deludenti su BatgirlSono molto orgoglioso di voi per tutto il lavoro straordinario che fate e in particolare la signora Marvel, ovviamente! Non vedo l’ora di vedere cosa vi aspetta in futuro. Spero di vedervi presto“.

Non solo Kevin Feige, anche due grandi registi di successo come James Gunn ed Edgar Wright hanno mostrato il loro sostegno a coloro che fanno il loro stesso mestiere per Batgirl. La risposta dei due non si è fatta attendere, tramite il profilo Instagram di El Arbi: “Grazie a tutti per i messaggi di supporto arrivati da tutto il mondo. Registi di successo come James Gunn ed Edgar Wright, le vostre parole gentili e la vostra esperienza significano tanto per noi in questo momento difficile“.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Edgar Wright, lo ricordiamo, è l’apprezzato regista di Una notte a Soho, Baby Driver, Scott Pilgrim vs. The World e dell’intera “Trilogia del Cornetto” con Simon Pegg (L’alba dei morti dementi, Hot Fuzz e La Fine del Mondo. James Gunn, invece, ha lavorato per Marvel con la trilogia de I Guardiani della Galassia (l’ultimo capitolo è atteso a breve). Ma sua è la firma anche per prodotti Warner Bros e DC. Suoi sono infatti Suicide Squad (2016) e il sequel Suicide Squad: Missione Suicida (2021).

Nonostante la delusione per Batgirl, ai registi del film resteranno adesso sicuramente impressi i numerosi messaggi di supporto ricevuti per attenuare la frustrazione, soprattutto quelli di Gunn e Wright. In fin dei conti, i due hanno già sperimentato le difficoltà della cancellazione di progetti di questo tipo.

Nel frattempo, Michael Keaton ha spiegato le sue motivazioni dietro il ritorno di Batman in The Flash. Lo stesso Keaton, tra l’altro, sarebbe dovuto apparire proprio nel film di Batgirl!

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere, come sempre, qui sotto nei commenti!

Fonte: IGN