The Witcher 3: Wild Hunt, analisi preliminare mette a confronto PS5, Xbox Series X, PS4 e Xbox One

The Witcher 3 Wild Hunt Complete Edition PlayStation 5 Ray Tracing PS5 vs Xbox Series X vs Xbox One CD Projekt Digital Foundry

Digital Foundry ha pubblicato, grazie anche all’aiuto di CD Projekt che le ha potuto fornire materiale, quella che è una prima analisi preliminare dell’update next-gen di The Witcher 3: Hunt Complete Edition. Thomas Morgan, di Digital Foundry, ha messo a confronto le versioni PS5 e Xbox Series X del gioco con quelle PS4 e Xbox One, dandoci anche un breve assaggio delle modalità grafiche.

L’analisi non è chissà quanto tecnica, limitandosi a elencare i vantaggi dati dal nuovo aggiornamento. Le versioni PlayStation 5 e Xbox Series X presenteranno infatti due modalità grafiche: Ray Tracing Mode e Performance Mode, con Xbox Series S che invece presenterà solo una modalità 30fps senza Ray Tracing e una 60fps. La Ray Tracing Mode vedrà ben due applicazioni di questa tecnologia, contrariamente alle quattro della versione PC. Ci riferiamo al Ray Tracing Ambient Occlusion e al Ray Tracing Global , due tecnologie che riescono a migliorare sensibilmente la scena, soprattutto negli interni.

La differenza è marcata anche solo nel confronto con la Performance Mode, la quale però gode dei 60fps che apparentemente si sono mostrati granitici. I miglioramenti grafici non si limitano solo a questi due aspetti ma anche a una migliore resa dei materiali, a personaggi più dettagliati, una vegetazione più realistica, particellari più fedeli e l’uso di un sistema di Screen Space Reflection molto più accurato di quello usato in precedenza.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Questo sistema è stato pensato anche per compensare l’assenza di riflessi in Ray Tracing, caratteristica esclusiva della versione PC così come le ombre in Ray Tracing. Infine, il gioco trae grande beneficio dall’implementazione del FSR 2.1, la tecnologia di nata come risposta a NVIDIA DLSS già vista in Cyberpunk 2077. Questa feature si dimostra molto più accurata del vecchio metodo di Anti-Aliasing usato da CD Projekt. L’analisi purtroppo finisce qui ma il team rimanda al video completo, che uscirà solo tra pochi giorni.

Nel frattempo vi invitiamo anche a questo breve videoconfronto contro la vecchia versione PC. Anche qui, le differenze sono notevoli. The Witcher 3: Wild Hunt Complete Edition sarà disponibile gratuitamente dal 14 dicembre per tutti i possessori del gioco base.

Fonte: Digital Foundry