Un PC gaming economico al prezzo di una console? Ecco i componenti! (Novembre 2019)

pc gaming economico

Vorreste assemblarvi un PC da gaming economico ma il vostro budget è davvero ristretto? Oggi vi proponiamo questa build, davvero super economica, che con meno di 400 € di costo vi permetterà di giocare in scioltezza a titolo eSport come CS:GO, Rainbow Six Siege, League of Legends, Overwatch, ma anche MMO come World of Warcraftg o titoli più impegnativi e moderni come Forza Horizon 4, Assassin’s Creed Odyssey o Shadow of the Tomb Raider. A patto di restare entro i 900p/1080p di risoluzione e di non andare oltre il dettaglio medio. La base è una CPU AMD Ryzen serie G con grafica integrata, ci sono 8GB di RAM DDR4 3000 su due moduli (per massimizzare le performance di CPU e iGPU) ma c’è anche un SSD NVMe per un avvio velocissimo dell’OS e un HDD da 2TB per i vostri dati. L’alimentatore è modulare e di qualità. E offre margine anche per aggiungere in futuro una scheda grafica dedicata.
Una configurazione bilanciata ed espandibile insomma, proposta in uno chassis dal design accattivante e colorato! Dovrete solo aggiungerci mouse, tastiera, cuffie ed uno schermo. Oltre alla licenza di Windows 10. Il resto c’è già tutto 😉

CPU AMD Ryzen 3 3200G, Processore PC, 3,6 GHz (frequenza massima: 4,0 GHz), 4 MB L3 Cache, Socket AM4, GPU integrato Radeon Vega 8 + dissipatore – 103,80 €

MB: Gigabyte A320M-S2H – 53,90 €

RAM: Viper 4 8GB (2 x 4GB) DDR4 3000MHz C16 Kit di Memoria Gaming XMP 2.0 da 8GB – 45,90 €

SSD: YUCUN 240GB SSD M.2 2280 PCIe Express GEN3.0x4 NVMe Unità a Stato Solido Interno – 37,99 €

HDD: Western Digital Caviar Green Desktop 3,5′ 64MB Cache SATA-600 Festplatte, HDD – recertified, Capacità:2.000GB (2TB) – 49,99 €

PSU: THERMALTAKE ALIM. SMART SE 530W MODULARE – 45,99 €

CHASSIS: Aerocool Cylon Mini – PC Micro ATX Case (Finestra laterale totale, modalità RGB 13, USB 3.0, ventola posteriore 8 cm) Colore Nero – 39,03 €

Per chi cerca una build da 800 € per gaming e streaming in 1080p: LINK

Per chi cerca una build da 1000 € per gaming 1080p a 60fps/1440p a dettaglio alto e streaming: LINK

Per chi cerca una build da 1200 € per gaming con RTX on, 1440p a dettaglio alto/4K e streaming: LINK

14 Commenti

  1. Ciao Roberto, forse non lo saprai, ma lo Smart SE è un alimentatore basato sulla piattaforma CWT GPx, nota, nonostante la decente soppressione del ripple, per dare problemi di regolazione dei voltaggi che, da quanto documentato dagli utenti da tutto il mondo, arrivano, alle lunghe (ma anche subito volendo), a rompere le schede madri, in seguito a spegnimenti randomici; fenomeno di cui anche io sono testimone. Qui non vale il discorso “io lo ho da 2 anni e va benissimo”, perché è il modo più sbagliato per parlare di un alimentatore e non c’entra nulla il carico a cui è sottoposto, esattamente come è sbagliato testare un alimentatore lasciando il PC in benchmark per un tot di ore.

    Per tua informazione: di alimentatori su questa piattaforma (tra l’altro vecchia e superata) purtroppo ce ne sono veramente tanti in vendita e condividono tutti lo stesso problema. Per citarne alcuni, abbiamo i Corsair VS (etichetta arancione), i Cooler Master MasterWatt Lite, i Cooler Master MWE 80+White, i Thermaltake German, i Cooler Master B V2 e gli Enermax MaxPro.

    Ci tengo a dire che un alimentatore con piattaforma CWT GPx non è un PSU in stile Vultech o iTek dei vecchi tempi che sono veramente pericolosi per il PC e per l’utente, ma, semplicemente, allo stesso prezzo, se non per meno si trovano alimentatori infinitamente più affidabili, esattamente come possono essere gli FSP Hexa+, su piattaforma proprietaria o i nuovi Riotoro Builder Edition, su piattaforma Sirtec. Questi ultimi portano la regolazione DC/DC e quindi la piena potenza sul 12V ed una efficienza 80+ White quasi a livelli bronze (nota bene che il Thermaltake Smart SE non porta alcuna certificazione 80+ Bronze, ma solo un bollino “falso”, che gli somiglia).

    Con questo commento, anche se può sembrare il contrario, ci tengo a non essere saccente e maleducato solo per dimostrare qualcosa a qualcuno, piuttosto vorrei che tu, Roberto, faccia tesoro di quanto scritto, per informarti meglio, per questo ti consiglio di passare per il canale YouTube di Falco75 o il sito di Johnny Guru, dove trovi recensioni interessanti ed utili. Alla fine il PC e la passione per l’hardware sono anche questo.

    Un’ultima cosa! Se permetti, nella configurazione, io non avrei speso tutti quei soldi in storage; piuttosto avrei lasciato quella A320 (assolutamente da evitare in quanto limitatissima) e preso una B450, come può essere una Gigabyte B450 S2H, per pochi Euro in più e messo un normale SSD SATA, dato che le velocità di un NVME non servono a molto in un PC da gaming, soprattutto se con un budget così ristretto. Inoltre lo YUCUN non è che sia molto consigliabile a livello di qualità ed affidabilità e il WD da te scelto è ricondizionato. Piuttosto avrei optato per un SSD Silicon Power A55 da 256 Gb e un HDD Toshiba P300 (nuovo) da 1 Tb, o, se proprio si vuole risparmiare, un singolo A55 da 512 Gb, che sono sufficienti per tenere installati diversi giochi, rimandando a più avanti il Toshiba. Se proprio si desidera tanto l’NVME consiglio i migliori Sabrent, disponibili in vari tagli di memoria. Per finire avrei messo delle RAM migliori. Sappiamo che con Ryzen il rapporto latenza/frequenza delle RAM fa sempre la differenza, quindi direi che le Patriot Viper 4 Blackout da 8 Gb (2×4) 3200 C16 sono una scelta migliore, considerando anche il prezzo di soli 2/3€ superiore alle 3000 scelte da te.

    Grazie per l’ascolto.

    • Ciao, ti ringrazio innanzitutto per il messaggio dai toni pacati e educati. Cosa rara quando si tratta di discussioni che nascono in rete! Ciononostante mi trovo in disaccordo con molte delle cose che dici. A cominciare dall’allarmismo – che puntualmente qualcuno fa – sul tema alimentatori, per me sostanzialmente ingiustificato. Stiamo parlando di brand noti e di unità di cui sono presenti review in rete (qui un esempio ). Nessun marchio con quella storia e reputazione terrebbe a listino prodotti che danneggino componenti o esplodano o causino problemi di stabilità e affidabilità. Sarebbe folle e insensato che lo facessero. Se accadesse sarebbe sulla bocca di tutti. Se non lo è significa che non accade o che i problemi sono sporadici e isolati. E su questo sì che fanno fede le statistiche, di RMA e di utilizzo da parte degli utenti. Se non quelle, cosa? Di certo non le chiacchiere da forum.
      I soldi spesi in storage non sono mai “mal spesi”. I dischi rigidi tradizionali offrono lo spazio necessario per non dover continuamente disinstallare e reinstallare giochi per mancanza di spazio. E la presenza di un SSD NVMe è utile anche ai fini del gaming, perché si può abbinare a tecnologie di caching come FuzeDrive (pagando un extra contenuto), rendendo quindi molto veloce l’accesso ai dati utilizzati più di frequente. Oltre a velocizzare l’avvio e lo stand-by del sistema, l’accesso alle app e rendendo più reattiva tutta l’interfaccia di Windows. Non esiste evidenza di una minore affidabilità degli Yucun rispetto ai Silicon Power da te indicati. Le recensioni sono favorevoli e per quanto la differenza di prezzo sia contenuta, su una build che punti esclusivamente al prezzo più basso restando sotto i 400€ incideva comunque. Il Silicon Power ha dei dati di targa superiori, ma parliamo comunque di unità entry level e senza un confronto diretto sul campo restiamo nel campo delle ipotesi riguardo a quale sia la scelta migliore in un’ottica di price/performance. Stesso discorso vale per i Sabrent: prestazioni superiori? Sì ma anche prezzo più alto! Discorso capacità: 512GB NON SONO SUFFICIENTI per una macchina da gioco. Togliamocelo dalla testa. Installando un World of Warcraft te ne bruci 70 solo con quello. Tra OS e app di base avresti già metà dello spazio sull’SSD. Un HDD a supporto è indispensabile. Piuttosto dovendo pensare a una modifica sulla configurazione inizialmente proposta, sostituirei la ASUS A320M-K con la B450M. Ma non perché la A320M sia limitata per lo scopo di questa build, bensì per il solo fatto di poter usare AMD StoreMI, senza dover pagare una fee extra per FuzeDrive. Il costo sarebbe pareggiato, ma si avrebbe una motherboard superiore rientrando comunque nei 400€ di prezzo scelti come limite per questa build. Infine discorso RAM: siamo alle solite. Una differenza marginale di prezzo per una differenza marginale di prestazioni. Qui c’è letteratura a riguardo (Roberto Buffa)

      • un PC con scheda grafica integrat, e poi chiamarlo da gaming è un parolone, le persone fanno prima a prendersi una ps4 che ha il triplo della potenza, almeno una 1080 o una 1060 mettile come schede grafiche, non ci gira manco minecraft per bene su questo pc

        • Un PC per sua natura non sarà mai economico come una console, perché non ha la sola funzione di far giocare la gente. Una 1060 o peggio una 1080, se inserite in questa configurazione, l’avrebbero portata ben oltre i 400 € di costo che ci eravamo dati come obiettivo 😉 Minecraft su questa configurazione ci gira benissimo. Giochi come CS:Go, LOL, World of Warcraft, Rainbow Six Siege, Overwatch pure. Anche a 60 fps. Idem Fortnite

  2. Vi consiglio vivamente di non dare retta al signore dell’articolo con un PC del genere vero si può giocare ma con prestazioni che andrebbero quasi sul ridicolo vi parlo per esperienza personale io per il mio PC ho speso 650 euro e ho preso una z390 con i7 16 GB di RAM ddr4 alimentatore 750 watt master una rtx 1080 ti e case della master con SSD da 240 GB e HD da 2 tera e vado a 60 FPS su ogni gioco…..perciò valutate e diffidate da questi che scrivono PC gaming a 400 euro buona giornata

    • Caro Giorgio Amato io direi invece di diffidare da quelli come lei che si limitano a leggere il titolo. Nella descrizione di questa configurazione è specificato chiaramente a quali scenari sia destinata! Sono una persona onesta e sono un professionista. Prima di venire a insegnarmi quello che da DECENNI ormai è il mio lavoro premuratevi di leggere e informarvi, GRAZIE

  3. La comfig va anche bene ma io avrei messo un r5 2400g o amche il 3400g che poco più costa e va molto meglio, specialmente in uso generale….
    Ma davvero scusatemi secondo me l’alimentatore è fondamentale. Se a pari prezzo abbiamo piattaforme milgiori(certificate) perché mettere le peggiori?

    • L’obiettivo era realizzare la configurazione più economica possibile e che permettesse di giocare ai titoli che ho indicato. Si potrebbe scendere ancora utilizzando l’Athlon 3000G, in uscita a giorni, ma per ora andava bene così. Il 3400G avrebbe alzato il costo della configurazione, offrendo benefici marginali in termini di prestazioni. Riguardo all’alimentatore, non c’è nulla che non vada in quel modello, soprattutto se usato con questi livelli di carico

  4. Pur essendo economico, può reggere senza problemi giochi come Dark Souls 3, GTA V e altri giochi più pesanti senza problemi di lag?
    Purtroppo sono ignorante per quanto riguarda i PC e, essendo che voglio prendere il mio primo computer, vorrei qualcosa di economico ma comunque abbastanza funzionale.

    • Caro Miche quello che abbiamo proposto è un PC super economico in grado di far girare giochi leggeri e titoli eSport o RTS. Per titoli più pesanti richiede compromessi a livello di risoluzione o dettaglio. GTA V ad esempio si gioca molto bene in 900p con una qualità non inferiore a quella delle moderne console. Idem Dark Souls. Chiaramente su un PC di queste caratteristiche non potrai far girare un Red Dead Redemption 2… Quindi tutto dipende da ciò che vorrai farci! Se ti attieni alle indicazioni e ti limiti a un certo tipo di giochi puoi farti bastare questa configurazione. Diversamente ti servirà una scheda grafica dedicata. A quel punto il costo salirebbe di almeno 150 €!

  5. Un piccolo avvertimento, almeno me sta capitando non tanto per una colpa soggettiva di Roberto Buffa che anzi ringrazio. Nella MB asus specifica che si può inserire la cpu descritta nell’articolo. Ma questo e possibile solo se il bios e stato aggiornato. Altrimenti hai bisogno di una cpu zen 1 o 2 altrimenti la cpu non viene riconosciuta. Per ora sto vivendo questo problema di dover trovare una cpu datata per aggiornare il bios.

    • Ciao Pericle! Mi spiace che tu stia vivendo questo problema. Speravo che le versioni in vendita oggi uscissero già con un BIOS più aggiornato con supporto ai Ryzen 3000. La soluzione che suggerisco è di restituire il prodotto ad Amazon e orientarsi su una motherboard differente di pari fascia. Questa Gigabyte ha già il BIOS aggiornato nella versione commercializzata da Amazon. Modifico l’articolo: https://amzn.to/2SlfMbh

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here