USA: Il Presidente Trump contro film e videogiochi violenti

USA

Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha accusato pubblicamente film e videogiochi violenti di istigare le sparatorie come quella avventuto in Florida a S. Valentino.

Lo scorso 14 febbraio alle 14:30 (ora locale) il 19enne Nikolas Cruz, armato di AR-15 è entrato nella propria ex-scuola e ha fatto fuoco all’impazzata. Il catastrofico bilancio è di 17 vittime e 15 feriti.

Il Presidente Trump è intervenuto pubblicamente sulla questione prima esprimendo il cordoglio ai familiari delle vittime e poi scagliandosi contro videogiochi e film violenti.

Secondo Trump plagerebbero le menti dei giovani istigando la violenza. In un tweet precedente è stato ancora più duro dichiarando che stanno creando dei mostri.

La violenza e al glorificazione dei videogiochi dev’essere fermata – sta creando dei mostri!“, ha dichiarato il magnate già qualche anno fa.

Oltre a imporre uno stop ai videogiochi, la soluzione al problema proposta dal Presidente è quella di stanziare fondi federali per armare gli insegnanti e fargli fare corsi sull’uso delle armi.

Fonte: CNNDonald TrumpRepubblica.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.