Windows 10: Microsoft promette di continuare a supportare gli 1,3 miliardi di dispositivi attuali

windows-10-supporto-microsoft

Microsoft si prepara a lanciare nei prossimi mesi sui pc di tutto il mondo il suo nuovo sistema operativo, Windows 11. Questo tuttavia non significa che il colosso di Redmond abbia deciso di voltare completamente le spalle a Windows 10.

Attraverso il proprio blog, Microsoft ha annunciato un altro nuovo aggiornamento delle funzionalità per Windows 10 e ha assicurato i propri utenti che il supporto al sistema operativo proseguirà anche dopo l’uscita di Windows 11, in quanto è “Concentrata sul supportare più di 1,3 miliardi di dispositivi attivi mensilmente” che attualmente eseguono la decima versione del sistema operativo targato Microsoft.

È inevitabile che una parte di questi dispositivi migrerà a Windows 11 quando il sistema operativo sarà disponibile, anche se per vari motivi, non tutti lo faranno. Alcuni dispositivi Windows 10 attuali non vedranno mai un aggiornamento a Windows 11 a causa dei requisiti hardware, mentre altri potrebbero essere trattenuti per diversi motivi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Lo si è visto quando uscì Windows 10, con un gran numero di persone che si aggrappavano ancora a Windows 7. È proprio così: ci è voluto più tempo di quanto inizialmente previsto da Microsoft per raggiungere 1 miliardo di dispositivi Windows 10.

Quindi tutti coloro che intendono andare avanti ancora per un bel po’ di tempo con Windows 10 possono tirare un sospiro di sollievo, in quanto i due sistemi operativi coesisteranno per diversi mesi e saranno supportati entrambi.

“Windows continua a svolgere un ruolo importante nella vita delle persone mentre continuano a lavorare, imparare e divertirsi in ambienti ibridi e remoti. Il nostro obiettivo è fornire nuove funzionalità e funzionalità tramite un’esperienza di aggiornamento rapida e affidabile per aiutare a proteggere le persone e le organizzazioni e produttivo. La versione 21H2 continuerà la recente tendenza all’aggiornamento delle funzionalità di essere fornita in modo ottimizzato utilizzando la tecnologia di manutenzione”, ha affermato Microsoft.

Il nuovo aggiornamento denominato 21H2 prevede una migliore sicurezza Wi-Fi, una distribuzione più semplice di Windows Hello su macchine aziendali e supporto di elaborazione GPU nel sottosistema Windows per Linux (WSL) e Azure IoT Edge per Linux su Windows (EFLOW).

“Poiché questa versione di Windows 10 è prevista per la seconda metà del 2021, le edizioni Home e Pro della versione 21H2 riceveranno 18 mesi di assistenza e le edizioni Enterprise ed Education avranno 30 mesi di assistenza. Inoltre, lanceremo anche la prossima versione di Windows 10 Long-Term Servicing Channel (LTSC) basata sulla versione 21H2 allo stesso tempo e avrà cinque anni di assistenza come annunciato a febbraio”, ha aggiunto Microsoft.

L’aggiornamento di Windows 10 versione 21H2 è attualmente in fase di test su Windows Insider nel canale Release Preview. In un post sul blog separato, Microsoft ha delineato varie correzioni apportate dalla build di anteprima, inclusa una per un problema che impedisce ai servizi di gioco di aprire determinati giochi per gli utenti desktop.

La pubblicazione di Windows 11 dovrebbe avvenire entro l’anno, e per gli utenti Windows 10 ci sarà un aggiornamento gratuito per fare l’upgrade al nuovo sistema operativo, nei primi mesi del 2022 con la possibilità di provare il sistema operativo per 10 giorni e decidere se mantenerlo o ritornare a Windows 10 con tutti i programmi perfettamente intatti.

E voi cosa ne pensate, passerete a Windows 11 o resterete legati a Windows 10? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

Fonte: PC Gamer