AMD in futuro continuerà a utilizzare il socket AM4 per i propri processori

AMD Threadripper 3990X
Banner Telegram Gametimers 2

Nel 2016 AMD presentò al il socket AM4 che sarebbe stato il formato di riferimento per i processori . In quella conferenza stampa venne fatta la promessa che quel formato sarebbe stato mantenuto fino al 2020.

La promessa non è stata vana, e ancor oggi i processori AMD Ryzen sfruttano quel socket sulle schede madri, aggiornando solo il chipset di riferimento.

Ora a maggio 2020 AMD si appresta a lanciare nuovi processori di terza generazione di CPU Ryzen, basati su architettura Zen 2 e di cui ha già presentato alcuni modelli lo scorso mese (ne abbiamo parlato in questa news).

La società taiwanese fa oggi quindi un’altra promessa, quella che continuerà a supportare il socket AM4 quanto più a lungo possibile. Quale sarà la durata, dipenderà da come si evolverà il settore ’I/O nei prossimi anni e che potrebbe richiedere dei cambiamenti.

La longevità di questo formato è stata garantita anche dall’innovazione tecnologica, come il passaggio del processo produttivo dai 14nm della prima generazione di Ryzen ai 7nm della prossima generazione. Riducendo lo occupato dai transistor e incrementando prestazioni ed efficienza energetica.

Ad affiancare la quarta generazione di CPU Ryzen ci sarà il nuovo chipset B550 che affiancherà l’X570 e ne sfrutterà a pieno il futuro potenziale.

I processori AMD Ryzen 3 3100 e Ryzen 3 3300X saranno disponibili nel corso di questo mese al prezzo di 99$ per Ryzen 3 3100 e di 120$ per Ryzen 3 3300X. Il chipset B550 invece, sarà disponibile nelle schede madri dei principali partner a partire dal 16 giugno.

Fonte: AMD