AMD mostra le prime CPU con memoria 3D V-Cache. Prestazioni in gaming fino al 15% migliori!

AMD CPU 3D V-Cache Memory 1

Nella giornata di ieri durante la conferenza del Computex 2021, AMD ha svelato le prime CPU con memoria 3D V-Cache che permettono di installare sul chip fino a 192Mb di memoria cache di livello L3.

Grazie al processo produttivo a 7nm, questa tecnologia consente di stratificare la memoria cache dei processori, arrivando fino a triplicarne il quantitativo. Questo particolare processo consente di innalzare il quantitativo di memoria cache L3 presenti sulle CPU e le APU, passando da 64MB a 192MB.

AMD CPU 3D V-Cache Memory 2

La 3D V-Cache sarà una delle tecnologie che verranno introdotte nelle CPU AMD Ryzen con architettura Zen 3. Ma il CEO Lisa Su ha mostrato questa tecnologia applicata a una CPU Ryzen 9 5900X. Ovviamente come ha detto l’amministratrice si tratta solamente di un prototipo per testarne le potenzialità.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Così facendo e senza alcuna ottimizzazione di sorta si è ottenuto un immediato incremento prestazionale in ambito gaming e non solo. Lanciando Gear 5 il framerate del gioco è passato da 184fps a 206fps medi, con un incremento del 12% sul prototipo dotato di 3D V-Cache.

Il prototipo di CPU è stato testato anche su altri cinque titoli, con un incremento medio del framerate del 15%. Scendendo nel dettaglio otteniamo i seguenti risultati:

  • DOTA 2 +18%
  • Gears 5 +12%
  • Monster Hunter World +25%
  • League of Legends +4%
  • Fortnite +17%

Per concludere la conferenza del Computex 2021, Lisa Su ha annunciato che le prime CPU AMD Ryzen con architettura Zen 3 entreranno in produzione entro la fine dell’anno.

Bisognerà però vedere come AMD supererà il problema della carenza di semiconduttori, che non riguarda unicamente processori e schede video, ma anche tutto il comparto di chip per e Xbox Series X.

Fonte: AMD