Battlefield 6: battaglie da 128 giocatori e mappe con disastri meteorologici?

Battlefield 6

Battlefield 6, nuovo capitolo della saga, è stato al centro di svariati rumor nel corso degli ultimi mesi. Tra le voci che più hanno rilasciato informazioni, c’è sicuramente Tom Henderson. L’insider, noto soprattutto per i leak riguardanti Call of Duty, aveva detto come questo nuovo gioco sarebbe stato ambientato nel prossimo futuro, all’incirca nel 2030. Inoltre, egli afferma che vedremo la presenza di veicoli e armi che al momento sono solo sperimentali.

Banner Telegram Gametimers 2

Ci sarà anche grande enfasi sulla compagna single-player, con Henderson a dire che: “Questo gioco vanterà una campagna rivoluzionaria rispetto al passato. Essa sarà focalizzata sul giocatore e sulla sua unità specialistica, e si potrà scegliere per quale super potenza combattere. In Battlefield, non ci saranno necessariamente ‘Asse e Alleati’, dal momento che potrai scegliere la tua fazione”. A quanto pare, poi, la campagna potrà essere giocata anche in co-op.

Tom Henderson è tornato a far parlare di sé, rilasciando alcuni dettagli del trailer di Battlefield 6. Secondo l’insider, verrà mostrato un ambientato in un’isola deserta. Qui ci sarà una battaglia con 128 giocatori, e tra i 6 e gli 8 V-22 Osprey pilotabili, veicolo americano a decollo verticale. Henderson anche che nel trailer verranno mostrati anche disastri metereologici come tornadi o tempeste. Il rumor è stato, inoltre, correlato di un’immagine che dovrebbe rappresentare il video.

Come sempre, attendiamo conferme ufficiali da parte di DICE ed Electronic Arts. Battlefield 6 potrebbe, dunque, venir svelato nei prossimi mesi. Un altro insider, Shpeshal Ed, aveva affermato che: “C’è un certo sparatutto in prima persona AAA di terze parti che molto probabilmente verrà lanciato sul Game Pass questo autunno“. Oggetto di tale rumor potrebbe essere sia il prossimo Call of Duty, che dovrebbe prendere il nome di Vanguard, sia Battlefield 6. È proprio quest’ultimo a essere nel mirino, visto l’ottimo rapporto di collaborazione tra Electronic Arts e Microsoft.

Fonte: DSOGaming