Better Call Saul è finito, ma Bob Odenkirk e Giancarlo Esposito torneranno in Straight Man e Parish

better call saul giancarlo esposito bob odenkirk

Ogni cosa bella, prima o poi, deve concludersi, e Better Call Saul l’ha fatto obiettivamente nel migliore dei modi, facendo incetta di premi. E forse è anche per questo che risulta ancora più amaro dire addio a personaggi meravigliosi quali, in questo specifico caso, James “Saul Goodman” McGill e Gustavo Fring, interpretati rispettivamente da Bob Odenkirk e Giancarlo Esposito. Lo stesso interprete del Signore del Cartello ha però voluto rammentarci che, sì, magari dovremo dire addio a Saul e Gus, ma non a lui e Odenkirk. “Saul e Gus potranno pure lasciarci, ma Bob e Giancarlo non andranno da nessuna parte”, recita il video di AMC pubblicato sul canale di Giancarlo Esposito, riferendosi a due AMC in lavorazione: Straight Man e Parish.

La collaborazione tra AMC e i due attori non si sono infatti conclusi con Better Call Saul. In Straight Man rivedremo infatti un Bob Odenkirk protagonista, e interpreterà William Henry Deveraux Jr, un alquanto particolare capo facoltà del dipartimento di un’università della Pennsylvania in pesanti difficoltà economiche. Il protagonista sarà inoltre coinvolto in una profonda crisi emotiva, un po’ come James McGill. Fortunatamente questa volta non ci troveremo di fronte a aspetti morali – almeno per ora -, bensì a una crisi di mezza età.

La serie è tratta dall’omonimo romanzo scritto da Richard Russo, vincitore in passato di un premio Pulitzer. Aaron Zelman e Paul Lieberstein saranno coinvolti come Showrunner e sceneggiatori, mentre alla regia troveremo Peter Farrelly, il quale sarà coinvolto anche in qualità di produttore insieme a Bob Odenkirk, Mark Johnson, Richard Russo, Naomi Odenkirk e Marc Provissiero.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Di Parish, invece, le informazioni scarseggiano. Era già cosa nota che Giancarlo Esposito avrebbe lavorato in un progetto per AMC, ma quest’ultimo si chiamava “The Driver“. Non è chiaro dunque se si tratti dello stesso progetto, oppure se sia qualcosa di totalmente slegato. The Driver, ricordiamo, vedrà Giancarlo Esposito come assoluto protagonista. L’attore interpreterà Vince, un tassista che improvvisamente si troverà invischiato nel giro della malavita.

Un po’ come accaduto con Thomas Angelo in Mafia: The City of Lost Heaven, infatti, Vince darà un passaggio a un gangstare zimbabwese risedente di New Orleans. L’uomo in questione è un noto criminale noto per lo sfruttamento di immigrati che entrano in sprovvisti di documenti. Nel cast troviamo anche Zackary Momoh (il gangster), Paula Malcomson (Ray Donovan) e Bonnie Mbuli. E voi che ne pensate? Ditecelo nei commenti come sempre.

Nel frattempo ricordiamo che non dovremo neppure dire addio a Vince Gilligan. Il talentuoso showrunner di Breaking Bad è infatti al lavoro su una nuova serie TV che, però, si distaccherà nettamente dai suoi precedenti lavori. Inoltre, Bob Odenkirk ha ringraziato pubblicamente i fan in un commovente video sul proprio profilo.

Fonte: Twitter