Call of Duty: Black Ops 4, emergono dettagli sulla campagna cancellata

call of duty black ops 4 activision blizzard treyarch

Call of Duty: 4 non è sicuramente ricordato come uno dei migliori capitoli dallo storico shooter di Activision. Nonostante il gioco sia prevalentemente acquistato per la sua componente multigiocatore, buona parte dei giocatori è affezionata alla modalità campagna del titolo. L’assenza della Campagna in 4 si è fatta però sentire, creando un certo malcontento tra il pubblico. Emergono ora alcuni interessanti dettagli di questa modalità .

L’utente Purpletoaster20 ha riportato su una lunga serie di informazioni su quella che sarebbe stata la campagna di Call of Duty: 4. La campagna avrebbe dovuto comporsi di una serie di missioni cooperative 2v2. Le due coppie di giocatori si sarebbero sfidate nel corso di queste missioni ambientate durante quello che viene definito “L’Anno del Caos”. In questo scenariona pandemia globale e diversi disastri climatici hanno ridotto l’ordine mondiale a due fazioni principali – le Nazioni Unite Mondiali (WUN) e l’Esercito popolare libero (FPA) – e il giocatore avrebbe scelto per quale combattere. Di missione in missione, il mondo di gioco sarebbe cambiato in alla vittoria di una squadra piuttosto che l’altra.

Un esempio di questa struttura di gioco lo si può vedere in una missione chiamata Data control. La missione vedeva l’FPA infiltrarsi in una a Zurigo per recuperare delle importanti informazioni mentre si tengono a bada i soldati delle WUN. In prospettiva inversa i soldati della WUN dovevano infiltrarsi ai livelli inferiori della struttura per piazzare della cariche esplosive e distruggerla prima del recupero dei dati. In base alla squadra vincitrice la storia sarebbe progredita in maniera differente.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Treyarch per questa Campagna aveva in programma una serie di cutscene e personaggi originali. Ogni fazione avrebbe infatti avuto il proprio “gestore” che nel corso delle diverse missioni avrebbe parlato con i giocatori, fornendo informazioni utili sul mondo di gioco.

Confermata la presenza di alcuni DLC in stile live-service. Ogni contenuto aggiuntivo avrebbe introdotto nuove missioni e nuovi contenuti che in qualche modo avrebbero fatto progredire la storia delle due fazioni.

Purtroppo alla fine questa modalità non ha mai visto la luce. Secondo l’utente di Reddit, Treyarch si sarebbe imbattuta in diversi problemi tecnici e le missioni nel lungo periodo si sarebbero rivelate troppo ripetitive. Per questi motivi la modalità è stata cancellata in maniera definitiva dal gioco.

Fortunatamente la saga è tornata sui suoi passi, proponendo storie più o meno memorabili. Il prossimo appuntamento è con Call of Duty: Modern Warfare 2, sequel del capitolo uscito 2019. Dal 15 settembre i giocatori PlayStation che hanno preordinato il gioco potranno dare un primo assaggio al gameplay multigiocatore grazie alla prima beta. Tutti gli altri giocatori che hanno effettuato il preorder del gioco dovranno aspettare il 22 settembre, mentre dal 24 settembre la beta sarà disponibile per tutti.

Fonte: Reddit