Coronavirus: Niente Euro 2020, il torneo calcistico slitta di un anno

Euro 2020

Euro 2020 doveva segnare una svolta nella competizione, e in un certo senso lo ha fatto. Mai dalla sua fondazione nel 1960 era stato rinviato l’evento che permetteva alle principali nazioni europee di sfidarsi su un campo di calcio.

Ebbene c’è sempre una prima volta, e l’UEFA ha deciso di far slittare il torneo di un anno. Troppe le nazioni coinvolte e troppo alto il rischio di contagio sia per i calciatori e gli staff tecnici, sia per i milioni di tifosi che sarebbero venuti da tutto il mondo.

La vera novità di Euro 2020 era proprio il sovvertimento della formula dei paesi ospitanti. Il torneo non si sarebbe tenuto in una singola nazione, bensì in 12 differenti stati ospitanti, tra cui l’Italia.

E proprio l’Italia darà il via a Euro 2021 con la gara inaugurale che si terrà a Roma l’11 giugno 2021.

Il rinvio della competizione potrebbe avere ripercussioni anche su titoli come FIFA 20 e PES 2020 che stavano già sviluppando dei DLC dedicati alla competizione. Cosa ne sarà?

Fonte: Gazzetta.it

Rispondi