Cyberpunk 2077: anche dopo la patch 1.2, il gioco è ancora un disastro

cyberpunk 2077

Pochi giorni fa CD Projekt RED ha pubblicato l’attesissima e corposa patch 1.2 di Cyberpunk 2077. Questa include una lista infinita di fix e va a incidere sul corretto funzionamento di numerose missioni, gameplay e moltissimi che affliggevano il titolo.

Banner Telegram Gametimers 2

Sfortunatamente, però, è solo il primo passo di un lungo percorso che CD Projekt RED deve compiere per risolvere l’enorme disastro che è stato il gioco al momento del lancio.

La maggior parte dei video di sull’IP della software house polacca provengono dallo Vinesource, in cui mostra agli utenti il risultato post patch. Il glitch più comune è lo spawn di auto. Quando un giocatore richiama numerose volte il proprio mezzo di trasporto, questi vengono generati nello stesso posto causando esplosioni a catena o facendo fatica a renderizzarle. Problemi vari sulla fisica del gioco permangono creando situazioni grottesche.

La guida sembra ancora instabile e in un video di Kevduit, il giocatore lancia una granata, spingendo tutti gli NPC a scendere dall’auto all’unisono per poi svanire nel vuoto. Questi sono solo alcuni dei problemi che vengono evidenziati nel video.

Su Reddit o Twitter, vengono segnati anche rallentamenti delle prestazioni in base alla piattaforma usata. Moltissimi si chiedono se non sia opportuno chiedere un rimborso, invece di indulgere ancora in questo stillicidio patch dopo patch.

Mentre Cyberpunk 2077 continuerà a ricevere modifiche e correzioni non specificate durante tutto l’anno, in base alla roadmap, lo sviluppatore inizierà anche a orientarsi verso lo sviluppo di DLC gratuiti e aggiornamenti per la nuova generazione di console. Si spera che le modifiche imminenti facciano più che mettere una benda sull’esperienza, che fino a oggi ha venduto milioni di copie nonostante le polemiche.

Fonte: Pcgamer.