Elden Ring: open world studiato per non stressare inutilmente il giocatore

Elden Ring primo gameplay ufficiale PC FromSoftware Bandai Namco

Elden Ring sarà molto difficile, assicura Yasuhiro Kitao, Community manager di FromSoftware, però al tempo stesso sarà meno stressante dei precedenti titoli dello studio, almeno nell’open world. L’affermazione è avvenuta durante il Taipei Game 2022, dove tra le altre cose è stato mostrato anche del materiale inedito da oltre 8 minuti condito da interviste a Kitao.

Il dipendente ha spiegato che per renderlo meno stressante, FromSoftware ha tentato di bilanciare la struttura dell’open world e l’esplorazione. Per far ciò, lo studio giapponese ha deciso di introdurre il cavallo, così da rendere gli spostamenti rapidi e indolori.

Un mondo di gioco così vasto può portare profondità al gioco, ma al tempo stesso anche stress inutile per alcuni giocatori. Il team è stato molto attento per minimizzare lo stress, quando possibile. I cavalli forniscono un modo per viaggiare senza stress per lunghe distanze, dove il giocatore dovrà semplicemente attraversare il mondo di gioco”, spiega Kitao, spiegando che la meccanica delle correnti ascensionali è stata introdotta per questo fine.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Sono stati introdotti inoltre punti per il viaggio rapido, così da evitare al giocatore di percorrere lunghe distanze. Si tratta di una scelta che inevitabilmente farà storcere il naso a molti, ma non c’è motivo valido per cui ciò accada.

FromSoftware ha infatti reso sì, meno stressante lo spostamento grazie al cavallo, ma la componente hardcore del gioco è rimasta. Qualora ci imbatteremo in scontri contro NPC o boss, morire sarà un gioco da ragazzi. Inoltre, per quanto l’esplorazione sia stata addolcita, essa non sarà priva di pericoli.

A seconda dell’orario, infatti, potremmo trovare nemici che in altre ore del giorno non sono presenti. Nel rendere “meno stressante” il gioco, FromSoftware obbligherà comunque il giocatore a pianificare con cura gli spostamenti, onde evitare brutte sorprese. Infine, è stato sistemato lo spawn del giocatore, così da rendere meno frustrante morire.

Tutte aggiunte, insomma, che non intaccano per nulla la natura del gioco. Elden Ring, da buon Souls-like qual è, sarà un gioco estremamente punitivo, ma in maniera meno frustrante rispetto al passato. E voi che ne pensate? Ditecelo nei commenti come sempre.

Elden Ring è in sviluppo presso FromSoftware ed è atteso per il 25 febbraio 2022 su PC, console old-gen e console next-gen. Dietro il gioco troviamo due degli autori migliori al mondo, quali George R.R. Martin e Hidetaka Miyazaki. Il gioco avrà anche finali multipli e donerà molta importanza agli NPC secondari, i quali ci aiuteranno a comprendere meglio la Lore.

Inoltre, Elden Ring sarà ambientato in un contesto open-world con tanto di ciclo giorno notte e meteo dinamico. Abbiamo potuto ammirare questo mondo nel corposo primo gameplay sul gioco pubblicato da FromSoftware, dalla durata di oltre 15 minuti. FromSoftware ha anche confermato che Elden Ring supporterà il Ray Tracing su PS5, Xbox Series X e PC, anche se arriverà tramite patch. Del gioco è stato infine svelato anche lo spazio che occuperà sui vostri dispositivi.

Fonte: IGN