GameStop chiuderà altri 300 punti vendita nel 2020

GameStop
Banner Telegram Gametimers 2

La catena di negozi GameStop non sta attraversando un periodo positivo, e l’emergenza Coronavirus di certo non è d’aiuto con tutti i punti vendita in Italia e non solo che sono chiusi.

Nel corso del 2019 sono stati chiusi 321 punti vendita complessivamente, portando il totale degli store nel mondo a 5.500. Ma nel corso di quest’anno ne dovrebbero chiudere altrettanti. Ad annunciarlo è stato il CEO della società George Sherman, che sta attuando una politica di de-densificazione dei punti vendita.

Ciò significa che centinaia di dipendenti in tutto il mondo perderanno il proprio posto di lavoro, e si troveranno in una posizione per nulla affatto invidiabile in piena crisi pandemica ed economica.

Al momento non è noto quali store verranno chiusi e quando questo avverrà, ma è facile supporre che accadrà gradualmente nel corso dei restanti mesi dell’anno partendo da quelli che generano meno profitti.

GameStop ha avviato già da tempo una politica di rinnovamento della propria offerta e dei propri locali, a partire dalla partnership con Zing per la vendita del merchandising.

Negli USA sono già stati ristrutturati dei punti vendita per lasciar maggior spazio ai giocatori, che potranno così dedicarsi anche ai giochi di carte collezionabili e al retrogaming. In ultimo proprio poche settimane fa si è unito al board dirigenziale anche Reggie Fils-Aime, ex storico presidente di Nintendo of America.

Fonte: Comicbook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here