Google Stadia si difende dalle accuse di aver ‘Imbrogliato’ gli utenti sul 4K@60fps

Google Stadia

Lo scorso 19 novembre è stata lanciata Google Stadia, si tratta di una piattaforma di cloud gaming che consente di giocare con una qualità pari o superiore a quella delle console senza doverne acquistare una.

Stadia infatti è composta da un browser chrome o un’app per dispositivi Android e iOS, e un controller collegato direttamente ai server Google. In aggiunta c’è un dongle Chromecast Ultra (opzionale) che serve per sfruttare il servizio su qualsiasi display dotato di ingresso HDMI.

Il lancio però non è andato nel migliore dei modi. Qualche problema di ottimizzazione e di gioventù hanno fatto gridare la rete allo scandalo, culminato con l’accusa di aver mentito ai giocatori sul rendering 4K@60fps dei giochi.

Effettivamente qualche problema c’è stato come ha testimoniato anche Digital Foundry nel video a fondo articolo, in particolare con Red Dead Redemption 2. E questo lo ha dovuto ammettere anche la stessa Google. Ma è davvero tutto da buttare? Non proprio, molti dei problemi segnalati sono dovuti all’instabilità o scarsa qualità della connessione internet, o della rete wi-fi domestica.

Google fin dalla presentazione ha specificato che per ottenere il massimo da Stadia è consigliabile avere una connessione di almeno 35Mbps e altrettanto dovrebbe fare la rete wi-fi a cui è connesso il dongle Chromecast Ultra.

Per chiarezza è stato pubblicato il seguente comunicato:

I flussi di Stadia sono a 4K e 60fps, e questo include tutti gli aspetti del processo grafico dal gioco allo schermo: GPU, encoder e Chromecast Ultra hanno tutti in uscita un segnale a 4K per le TV 4K con la giusta connessione internet

Gli sviluppatori stanno lavorando duramente per offrire la miglior esperienza di streaming su ogni gioco. Così come potete vedere su tutte le altre piattaforme, ciò include una ampia gamma di tecniche per ottenere il miglio risultato qualitativo. Diamo agli sviluppatori la libertà di ottenere la miglior qualità visiva e framerate su Stadia e siamo impressionati da ciò che sono riusciti a fare per il Day 1

Ci aspettiamo che tutti questi sviluppatori possano e vogliano continuare a migliorare i propri giochi su Stadia. E considerando che Stadia vive nei nostri data center, gli sviluppoatori possono innovare e offrire rapidamente esperienze migliori senza necessità di patch o download

Quanti di voi hanno già acquistato Stadia? Che esperienze avete avuto?

Fonte: VG247

Rispondi