Gran Turismo 7: in un video le versioni PlayStation 5, PS4 e PS4 Pro a confronto!

Gran Turismo 7 Polyphony Digital PlayStation 5 Recensione

Un nuovo video di analisi mette Gran Turismo 7 sotto la lente di ingrandimento e analizza il comportamento del Driving Simulator di Polyphony. Per il test sono state utilizzate una PlayStation 5, una PlayStation 4 Pro e una PS4 modello base. Autori del video comparativo, i membri del canale YouTube ElAnalistaDeBits. La prova è stata eseguita con l’ultima patch – la 1.04 – installata. Un primo confronto era stato realizzato da Digital Foundry.

Partiamo dai punti in comune. Nessuna delle versioni pare offrire l’opzione per la risoluzione dinamica. Sia su PlayStation 5 che su PlayStation 4 Pro e Base, Gran Turismo 7 gira tranquillamente a 60fps. Da questo momento in poi, però, cominciano le differenze. Delle tre versioni, quella con la resa grafica migliore è di certo PlayStation 5. La nuova console Sony offre il 4K nativo (2160p). Passando ad una PlayStation 4 Pro, invece, si scende ad un più modesto ma pur rispettoso 1800p. Maggiori rinunce per i proprietari di una PlayStation 4 base dove il simulatore di guida raggiunge gli appena 1080p.

Nonostante la fluidità promessa sia, come già detto, fissata a 60fps, ci sono casi in cui possono verificarsi cali che variano da leggeri a vistosi. La versione PlayStation 5, ad esempio, quando viene attivata l’opzione Ray-Tracing, dimezza la velocità di riproduzione durante i replay per permettere di visualizzare tutti i dettagli nel migliore dei modi. Il ray-tracing, inoltre, pare sia disponibile effettivamente, solo nel corso delle scene cinematiche o nei replay di gara.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Durante le competizioni non è possibile notare differenze tra modalità grafica e modalità performance. In tutti e tre i casi, invece, quando lo schermo viene affollato da veicoli troppo ravvicinati, può capitare di assistere a cali nel frame-rate. Nulla di preoccupante, sia chiaro, ma comunque un aspetto da tenere nella giusta considerazione.

In ultimo, una parola da spendere per la velocità di caricamento. Il supporto SSD di PlayStation 5 fa il suo sporco e lo fa meglio di chiunque altro. Solo 2 secondi dalla pressione del tasto di invio all’inizio effettivo di una gara. Su PlayStation 4 – sia Pro che base – ci vogliono 40 secondi. Venti volte il tempo impiegato dalla next-gen. Impressionante.

Volete sapere cosa ne pensiamo noi del titolo? Potete recuperare la nostra recensione!

Fonte: ElAnalistaDeBits