Indiana Jones è pienamente in sviluppo negli studi di MachineGames!

Indiana-Jones

Grazie ad un curriculum è stato scoperto che Indiana Jones, il nuovo gioco di Bethesda e MachineGames è in piena produzione.

Banner Telegram Gametimers 2

A scoprirlo è stato Timur222, un leaker specializzato nello scandagliare curriculum e profili professionali su Linkdln, alla ricerca di notizie. Durante questa attività di ricerca, si è imbattuto nel profilo di Rik Nieuwdorp, un esperto di illuminazione nei videogiochi, che ha lavorato anche per Arkane con il suo Deathloop fino al 2021. Leggendo il suo profilo, si evince che dal marzo 2021 ha iniziato a lavorare stabilmente presso MachineGames proprio all’IP di Indiana Jones.

Evidentemente, MachineGames ha collaborato nello sviluppo dell’immersive-sim di Arkane e ora, conclusi i lavori, si stanno concentrando sui propri progetti futuri. L’annuncio del gioco su Indiana Jones avvenne tramite un teaser trailer che sembrava contenere al suo interno qualche indizio sulla futura ambientazione e periodo storico. È infatti possibile scovare un biglietto aereo datato 21 ottobre 1937 diretto per Roma, capitale nostrana. Con la data, possiamo collocare il periodo tra i film “I predatori dell’arca perduta” e “L’ultima Crociata“, seppur la storia narrata da MachineGames sarà totalmente originale e slegata dai film.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

L’annuncio di una produzione su Indiana Jones, sviluppata da uno degli studi di ZeniMax, ha mosso molto gli entusiasmi degli appassionati. Ci sono comunque dubbi riguardanti la futura distribuzione del titolo sul personaggio cinematografico ideato da George Lucas. Il noto acquisto del colosso da parte di Microsoft genera ovviamente discussioni sulla possibilità dell’esclusività su . L’azienda si è espressa attraverso il proprio profilo ufficiale di Twitter. Difatti, il messaggio cita delle parole espresse da Indy in cui viene detto che “il gioco appartiene a Xbox”. Non possiamo intenderla per forza una conferma ufficiale, per quanto derivi da una fonte certa.

Fonte: Twitter.