Indiana Jones di Bethesda sarà ambientato in Italia? I fan trovano indizi che lo confermerebbero

Indiana Jones

L’annuncio di un gioco next gen su Indiana Jones ha senz’altro colto di sorpresa i fan della saga, che non vedevano un capitolo sul cacciatore di tesori da oltre 10 anni. L’ è avvenuto tramite un teaser trailer che, però, sembra contenere al suo interno qualche indizio sulla futura ambientazione e periodo storico.

Banner Telegram Gametimers 2

Nel teaser trailer è infatti possibile scovare un biglietto aereo datato 21 ottobre 1937 diretto per Roma, capitale nostrana. Con la data, possiamo collocare il periodo tra i film “I predatori dell’arca perduta” e “L’ultima Crociata“, seppur la storia narrata da MachineGames sarà totalmente originale e slegata dai film.

Tornando al biglietto, sembrerebbe che Indiana Jones fosse intenzionato ad andare a Città del Vaticano, come è possibile notare anche dalla cartina sottostante. Inoltre, sempre i fan hanno scovato una lettera indirizzata a un certo Prete di cui non si conosce l’identità, dove viene riportato che si sarebbe incontrato con un contatto in comune.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Potete scoprire voi stessi questi dettagli nel teaser sottostante.

Anche testate internazionali importanti non si sono lasciate sfuggire le speculazioni. GamesRadar ha infatti ipotizzato che questo periodo storico è perfetto per ricreare il classico scontro tra Jones e i nazisti. Fatto più curioso, però, riguarda la presenza della Spada dell’Islam, detenuta da Benito Mussolini proprio in quegli anni.

E voi che ne pensate? Vi stuzzica l’idea di vedere l’ tra le possibili ambientazioni del titolo Bethesda Softworks e MachineGames? Nel frattempo, circolano voci riguardanti una presunta presenza di microtransazioni all’interno del gioco. Inoltre, per Benji-Sales il titolo di MachineGames rappresenta finalmente l’occasione per avere un Uncharted su Xbox.

Fonte: Leon Hurley