iPhone 13 vs Samsung Galaxy S22: nei benchmark, lo smartphone Apple è nettamente superiore

Apple iPhone 13

Apple sembrerebbe aver confezionato uno dalle prestazioni ridicolmente elevate con iPhone 13. Grazie ai primi benchmark usciti in rete, è infatti possibile notare come lo della Mela morsicata riesca a registrare punteggi nettamente superiori a quelli del neonato Samsung Galaxy S22, mostrato proprio lo scorso 9 febbraio in tutte e tre le varianti.

Nonostante l’azienda coreana abbia sfornato uno degli Android più potenti di sempre, soprattutto nella sua versione Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 (purtroppo non commercializzato in Italia), l’Apple A15 Bionic riesce comunque a prevalere e con ampio margine sia in Single Core che in Multi Core.

I Benchmark di PCMag ci mostrano infatti Samsung Galaxy S22 Ultra registrare un punteggio di 3433 in Multi-Core su Geekbench 5. In Single-Core, invece, si ferma a 1232, con un punteggio in Machine Learning Score di 448. iPhone 13 Pro Max, d’altro canto, ha registrato un punteggio di 4647 in Multi-Core, 1735 in Single-Core e 948 in Machine Learning.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Si tratta di differenze importanti, che nel caso del Machine Learning sono praticamente superiori del doppio rispetto alla controparte coreana. Per quanto riguarda gli altri 2 valori, parliamo comunque di circa un 35% di superiorità da parte dello Apple.

Che dire, Cupertino ha tirato fuori un vero e proprio mostro di potenza. Inoltre, le differenze aumenterebbero in un eventuale confronto con Samsung S22 equipaggiato però con Exynoss 2200, il processore proprietario di Samsung presente negli smartphone coreani venduti in Europa.

Oltre ad essere notevolmente più energivoro, infatti, l’Exynos 2200 è anche meno performante dello Snapdragon di un circa 10%. In ogni caso, è doveroso ricordare che queste differenze, nell’ambito quotidiano, sono impercettibili. Sia che prendiate iPhone 13, sia che prendiate Samsung Galaxy S22 Ultra, voi caschereste comunque in piedi. Parliamo pur sempre di device eccezionali.

Fonte: MacRumors