Prince of Persia Le Sabbie del Tempo Remake: Ubisoft rassicura “progetto ancora in corso”

prince of persia remake

Non si avevano più notizie su Prince of Persia Le Sabbie del Tempo Remake da parecchio tempo. Ubisoft ha lasciato intendere che il progetto non è stato affatto cancellato. L’eventualità che, dopo il primo reveal del 2020 ci fosse stato uno stop, era stata esplorata da diversi insider e al centro di numerosi rumor. Secondo la Software House franco-canadese si trattava di voci di corridoio errate. I suoi sviluppatori sono ancora al lavoro sul progetto.

La dichiarazione è arrivata sotto forma di comunicato inoltrato alla redazione USA di IGN. Secondo l’azienda, il remake di Prince of Persia Le Sabbie del Tempo non è stato cancellato. Sì, ci sono stati alcuni cambiamenti e lo sviluppo potrebbe protrarsi per più tempo del previsto, ma i lavori proseguono. Stando alle dichiarazioni, ad occuparsi di tutto sarà – di nuovo – il distaccamento canadese di Montreal. Questa non è esattamente una novità dato che anche un altro comunicato aveva annunciato il cambio di studio. Riguardo i tempi di uscita, invece, Ubisoft ci va cauta e afferma come l’ sia abbastanza lontana. Probabilmente anche dopo il 2023 afferma l’azienda nel comunicato. I due punti sono stati chiariti dopo i doverosi ringraziamenti ai due team che, fino ad ora, si sono occupati di tutto: Ubisoft Mumbai e Ubisoft Pune.

Ad alimentare i timori su una possibile cancellazione era stata la rimozione del titolo dalle liste – curate dai rivenditori – dedicate ai giochi pre-ordinabili. La cosa, spiega sempre Ubisoft, è una conseguenza dei punti già dichiarati sopra. In sintesi, dunque, Prince of Persia Le Sabbie del Tempo Remake è ora sotto la responsabilità di Ubisoft Montreal e la sua è prevista oltre il 2023. I francesi chiudono il loro comunicato promettendo di aggiornare i fan ogni volta che ce ne sarà occasione nel corso dello sviluppo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Cosa ne pensate? La prima presentazione del gioco non aveva raccolto pareri molto favorevoli. L’azienda aveva però spiegato che il design fosse una scelta stilistica precisa. In un primo momento si diffuse l’idea che le immagini viste durante lo Ubisoft Forward del settembre 2020 appartenessero ad una vecchia build. Stando alle nuove informazioni, la possibilità è tutt’altro che remota.

Fonte: IGN USA