Sale LAN chiuse ed Esport: i parlamentari Belotti e Pergretti hanno presentato il nuovo Progetto di Legge

sale-lan-lan-gate-pc-gaming-esport

I parlamentari leghisti Daniele Belotti e Simona Pergreffi, che già in passato si erano mossi riguardo la questione lan-gate, hanno esposto un Progetto di Legge per colmare la grossa lacuna normativa che affligge le sale LAN chiuse. Secondo quanto riportato da EsportsMag, il Progetto di Legge in questione punta a chiarire innanzitutto come tra slot-machine ed Esport non sussiste alcuna correlazione, e al tempo stesso provare a dare una certezza normativa al settore degli sport virtuali.

“il blitz di fine aprile dell’Adm in alcune tra le più importanti sale lan di nasce da un vuoto legislativo nel mondo del gaming che ha portato gli ispettori dei monopoli a parificare le sale di esports come le tradizionali sale giochi con biliardini, flipper e videogiochi”, hanno dichiarato il deputato e la senatrice della Lega.

Entrambe le figure hanno però tenuto a chiarire un aspetto importante: gli esport, con queste sale giochi, non hanno nulla a che vedere. “Gli esports, però sono un’altra cosa perché utilizzano computer normali, ma di grandi performance, che non possono essere omologati”. E non ha torto, vista l’infinità di build possibili esistenti nel mondo PC.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Belotti e Pergreffi hanno poi continuato, dicendo: “In vista del tavolo tecnico, abbiamo voluto mettere a disposizione una base legislativa su cui lavorare prendendo ad esempio l’unico testo di legge in materia di esports presentato in Europa, che è quello di San Marino. La nostra legge, infatti, trae ampi spunti dal Codice degli esports della repubblica sanmarinese che è in corso di approvazione da parte del locale parlamento, il Consiglio Grande e Generale.

“Va tenuto conto che gli esport stanno riscontrando negli ultimi anni in tutto il mondo un numero in crescita esponenziale”, continuano i due parlamentari, evidenziando come questo possa anche aprire sbocchi professionali ai più giovani. “In si contano circa 5 milioni di appassionati, con migliaia di posti di lavoro, quasi tutti occupati da giovani”, spiegano Belotti e Pergreff.

“Un mondo che oggi necessita urgentemente di una regolamentazione, anche in vista del prossimo inserimento degli sport elettronici tra le discipline olimpiche”, cosa che ricordiamo è già successa con le Virtual Olympics Series. Inoltre, il Presidente Francese Macron ha espresso la volontà di ospitare gli Esport alle Olimpiadi di Parigi del 2024.

Tornando a parlare delle sale LAN chiuse, Belotti e Pergreffi hanno puntualizzato come questo Progetto di Legge miri a delineare le varie componenti degli esport in ogni sua figura e, al tempo stesso, chiarire come esport e slot machine siano totalmente distanti, distaccando così il fenomeno dell’esport da quello del betting online. Inoltre, il Progetto di Legge indica come a sovraintendere il mondo esportivo italiano debba essere la Federazione Italiana degli sport virtuali, affiliata al Coni.

“Il progetto di legge va a delineare in 70 articoli le varie componenti degli esport, ovvero i giocatori dilettanti e professionisti, i team, le società, le competizioni, i premi, gli ufficiali di gara, promuovendo al tempo stesso il “buon gioco” al fine di prevenire e contrastare i fenomeni patologici e il betting, per rimarcare con forza che gli esport non c’entrano nulla con le slot machine. A sovraintendere al mondo esportivo italiano viene indicata l’istituenda Federazione italiana degli sport virtuali, affiliata al Coni, a cui spetterà, oltre al riconoscimento delle società e delle varie gare, al rispetto delle regole, anche la gestione dei nazionali da convocare per le competizioni europee e mondiali”.

I parlamentari hanno poi concluso, dicendo: “Siamo certi che in breve tempo si possa arrivare a dare una certezza normativa a questo settore in così ampia espansione e per questo ha fatto piacere la disponibilità dimostrata nei giorni scorsi da una grande campionessa come la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali a partecipare al tavolo tecnico annunciato da Federico Freni”.

Fonte: Esport Mag