Sony Bravia XR A95K è la prima smart TV Quantum Dot OLED al mondo, presentata al CES 2022

Sony Bravia XR A95K

Al CES 2022 di Las Vegas non poteva mancare Sony con la sua nuova gamma di smart TV LED e smart TV OLED. In particolare, la novità assoluta presentata dal produttore giapponese è il pannello Quantum Dot OLED, che verrà utilizzato dalla famiglia Sony XR A95K.

La tecnologia Quantum Dot OLED è stata sviluppata in collaborazione con Samsung Display e punta a offrire un’esperienza ancora più appagante dal punto di vista della qualità visiva e dei colori, che si avvantaggerà ancora di più degli algoritmi XR Triluminos Max dell’ultima versione del processore XR.

Rispetto alle normali TV OLED che conosciamo già, dove ogni pixel è composto da 4 subpixel di colore bianco, verde, blu e rosso, la tecnologia Quantum Dot OLED permette di ridurre a tre i subpixel. Non è più necessario lo strato di emissione bianco, che viene sostituito da uno strato di emissione blu, mentre i Quantum Dot si occuperanno di trasformare il blu nei colori primari rosso e verde. Ciò offre come risultato colori ancora più saturi che in passato, soprattutto nella gamma del rosso e del verde.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Questo la rende una scelta ideale sia per la visione di contenuti multimediali sia per il gaming, essendo in perfetta simbiosi con PlayStation 5. Infatti tutte le smart TV Sony XR del 2022 saranno marchiate “Perfect for PlayStation 5“, offrendo le funzionalità esclusive “Auto Tone Mapping” e “Auto Genre Picture Mode” che si attiveranno in modo automatico accendendo la console. Questo si andrà ad aggiungere al pannello da 120Hz e le già note funzionalità HDMI 2.1 come ALLM e VRR.

Con questa gamma Sony vuol lanciare la sfida alla coreana LG, che da diversi anni è stata leader del settore OLED per rapporto qualità prezzo.

Ovviamente le funzionalità delle smart TV Sony XR A95K. Questo perchè la tecnologia Quantum DOT OLED permette di utilizzare un dissipatore di calore ancor più performante, andando di fatto a permettere di offrire una maggiore luminosità massima e quindi un miglior senza incrementare i rischi di burn-in.

Non mancherà il già collaudato sistema audio Acoustic Surface Audio+ che trasforma l’intero pannello in un diffusore di suoni. Così come resta invariato, seppur aggiornato, il supporto ad Android TV.

Al momento sono stati presentati unicamente i modelli da 55″ e 65″, mentre non sono ancora noti prezzi e disponibilità.

Fonte: Sony