The Last of Us Part 2: Halley Gross, autrice del gioco, avrebbe dovuto interpretare un membro del WLF

The Last of Us 2 Factions Naughty Dog PlayStation 4 PlayStation 5 PlayStation Showcase Neil Druckmann

The Last of Us Part 2, come praticamente qualsiasi gioco esistente, presenta del cut content. Nel caso del titolo Naughty Dog, si tratta di sequenze poi rimosse dal gioco o, in questo caso, di un vero e proprio personaggio inizialmente previsto ma poi relegato a semplice comparsa… morta. È il caso di Leah, un membro della WLF che è si presente nel gioco, ma che inizialmente doveva avere un ruolo più importante. Ad interpretare tale personaggio, tra l’altro, sarebbe stata proprio Halley Gross, autrice del gioco.

A svelare ciò è uno dei tanti scambi di battute tra la Gross e il suo amico, nonché collega, Neil Druckmann. I due, da buon amiconi, si punzecchiano spessissimo sul social, spesso anche in maniera piuttosto piccata. E proprio da uno di questi “litigi“, è giunto fuori che Halley Gross ha recitato delle parti per Leah, un membro del WLF.

Leah è presente nel gioco, dunque parlare di “personaggio rimosso” è scorretto. Purtroppo, questo personaggio viene ucciso fuori scena, e lo troveremo esanime alla sede della TV locale. In origine il ruolo di tale personaggio sarebbe stato senz’altro più importante, però evidentemente sia Druckmann che la stessa Gross non hanno ritenuta necessaria questa parte.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

“Ora voglio reinserire il tuo personaggio nel gioco… solo per poterlo rimuovere nuovamente!”, Neil Druckmann sul proprio profilo Twitter. Halley Gross ha dunque risposto, scrivendo: “The Last of Us Part 3: Leah’s Revenge”. Chissà, magari il prossimo capitolo sarà proprio incentrato su una eventuale Leah zombificata e danzante. Detto questo, vi sarebbe piaciuto un approfondimento su tale personaggio? Ditecelo nei commenti come sempre.

Fonte: Twitter