Twitter: Elon Musk ha detto “sì”. Si procede all’acquisto del Social Network

elon musk twitter

Come riporta Bloomberg siamo vicini alla fine dell’epopea che ha in Elon Musk il suo protagonista. Il magnate – su consiglio dei suoi legali – ha deciso di riprendere le trattative per l’acquisto di Twitter. Si torna al tavolo delle trattative con l’offerta iniziale, quella di circa 54 dollari ad azione. Secondo i documenti compilati dal SEC (Security and Exchange Commission) degli Stati Uniti, Musk avrebbe scritto a nelle scorse ore per potersi risiedere ad un tavolo a parlarne.

Stando a quanto ipotizzato da Bloomberg, a suggerire a Musk di procedere all’operazione sarebbero stati i suoi legali. Perché? Forse ricorderete che, dopo il ritiro dell’offerta, i vertici di decisero di presentare la questione ai giudici statunitensi. Rimostranze accolte e Musk convocato in aula a metà ottobre. Riprendere le trattative da dove erano state lasciate deve essere stata reputata la soluzione migliore. Almeno, afferma Bloomberg, questa deve essere stata l’idea degli avvocati di Musk, dubbiosi sull’esito del processo.

La storia, cominciata pochi mesi fa, vedeva Musk desideroso di innalzare la sua partecipazione azionaria in . Il patron di Tesla, almeno al momento, detiene poco meno della percentuale del capitale azionario necessario per sedere in consiglio di amministrazione. Il piano, inizialmente prevedeva l’acquisto della parte necessaria per assicurarsi un posto al tavolo che conta. Di fronte alle prime rimostranze, l’imprenditore è andato All-In mettendo sul piatto oltre 44 miliardi di dollari.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Dopo un po’ di resistenza, pareva che la board of directors del social si fosse finalmente decisa ma, quando la compagnia si è rifiutata di fornire a Musk i dati su account fasulli e bot che popolano la piattaforma, l’offerta d’acquisto è stata ritirata. Una decisione che stava per portare Musk al “banco degli imputati” dove però prometteva di dare battaglia. Intanto, gli altri azionisti, gli shareholders, avevano pure approvato la proposta di Musk. Ora, dunque, il prezzo non dovrebbe alzarsi.

Fonte: Bloomberg