45enne minaccia di uccidere ragazzo di 11 anni che lo ha battuto a Fortnite

Fortnite

USA: Il 45enne Michael Aliperti di Long Island (stato di New York), ha minacciato di sparare a un ragazzino di 11 anni che lo aveva battuto a Fortnite. L’uomo ha dichiarato di volerlo colpire a casa o a scuola.

Sto per venire a trovarti con un’arma. Verrò a casa tua stanotte e mettere fine al tuo mondo“, ha scritto Aliperti in uno dei suoi messaggi.

La polizia ha rintracciato l’uomo e lo ha arrestato, grazie alla collaborazione con Xbox. Su di lui ora pendono due capi d’accusa: ‘Minacce Aggravate‘ e ‘Azioni ingiuriose nei confronti di un minore‘.

Gli insulti e le minacce all’interno dei videogiochi sono molto frequenti, ma raramente viene coinvolta la polizia. In questo caso si è deciso di informare le forze dell’ordine per la fondata minaccia di una sparatoria in una scuola.

Fonte: Gamerant

Commenti

commenti