Xbox e la frecciatina a Sony: “I nostri giochi su PC al day one, gli altri te li fanno pagare due volte”

Phil-spencer-xbox-series-x

È raro che Phil Spencer, capo di , finisca a parlare dei diretti concorrenti. Lo conosciamo come un uomo pacato, sempre a difesa ’amore e della pace tra le console, e che raramente si lascia andare a frecciatine alla concorrenza. Una di quelle rare occasioni è oggi.

In un’intervista, infatti, Spencer ha sottolineato nuovamente la fierezza dell’ecosistema condiviso tra console e PC. Un vivo, pulsante e senza barriere hardware: un vanto che ha quasi distaccato Microsoft e Xbox da quella perenne lotta con PlayStation. I due colossi sono appena visti come concorrenti, adesso, essendo totalmente diversi i loro .

Questo risultato è stato ottenuto portando i giochi Xbox su PC fin dal day one, ed espandendo la pool di utenti anche tramite il cloud. Una strategia fiera e, secondo Microsoft, migliore di quella dei concorrenti. Non son stati fatti nomi ma, sotto sotto, sappiamo benissimo si stesse riferendo a Sony.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Siamo gli unici a pubblicare giochi su PC, cloud e console contemporaneamente“, ha infatti detto Spencer. “Altri portano i giochi su PC anni dopo, non solo spingendo le persone a comprare il loro hardware, ma anche chiedendo un secondo acquisto con il porting“.

Sony infatti, negli ultimi tempi, ha portato su PC il rinomato Death Stranding, Days Gone e Horizon Zero Dawn.

Lo scorso anno, abbiamo più che raddoppiato le vendite dei nostri first-party, grazie al PC. E siamo anche uno dei più grandi publisher third party su Steam. Con l’aiuto del cloud, possiamo ora portare la grande qualità dei tripla-A anche a quelle centinaia di milioni di persone con PC dalle basse specifiche“.

Fonte: VG247