Xbox Game Pass: Rivenditori britannici in protesta contro le novità del servizio

Xbox Game Pass

Alla protesta iniziata dal rivenditore austriaco Gameware KG contro Xbox Game Pass si sono aggiunti anche i rivenditori del Regno Unito (potete leggere maggiori dettagli in questa news).

I retailer britannici sono sulla stessa linea del loro collega austriaco, prevedendo un crollo delle vendite al dettaglio dei prodotti Xbox.

Il danno maggiore sarà per i piccoli rivenditori che con il passaggio a Xbox Game Pass non vedranno più tanti clienti.

Essenzialmente il nostro mercato Xbox è diventato inutile nel giro di una notte“, ha dichiarato Stuart Benson di Extreme Gamez a Leichestershire. “Avremo l’intera sezione lì a prender polvere, perchè le persone dovrebbero pagare 12£ o 15£ per un gioco usato quando possono pagare 10£ per accedere a un enorme catalogo di giochi?“.

L’esercente si chiede anche perchè continuare a vendere Xbox se il guadagno che ne ottengono è limitatissimo, meglio supportare Nintendo e Sony.

Concordano con lui molti altri rivenditori della Gran Bretagna, per loro stanno praticamente uccidendo il mercato dell’usato che è anche quello più remunerativo.

Fonte: GameIndustry

Commenti

commenti