Xbox Series X e Series S: nuovi modelli più potenti già nel 2022 o 2023?

xbox-series-x-s-nuovi-modelli

Microsoft potrebbe avere in programma di aggiornare la sua console prima ancora della Series X, con le nuove APU a 6nm di AMD. Almeno questo afferma lo youtuber Moore’s Law is Dead. Il leaker ha pubblicato una serie di nuove informazioni sulle console di prossima generazione di Sony e Microsoft in cui discute ciò che ha imparato e ciò che crede saranno le strategie adottate da entrambi i produttori per i futuri modelli delle due nuove ammiraglie.

Secondo lo youtuber, parrebbe che Microsoft stia preparando la sua nuova gamma di aggiornamenti a partire da Series S, per contrastare un’eventuale PlayStation 5 slim, che potrebbe venire lanciata già alla fine del 2022. Parrebbe che la nuova Series S presenti delle caratteristiche hardware maggiori del modello attualmente in commercio.

Uno dei motivi principali che starebbe spingendo Microsoft a progettare così anticipatamente il lancio di un nuovo modello di console sarebbe da imputare alla forte adesione che il pubblico sta avendo nei riguardi dei suoi servizi online come Xbox Game Pass, maggiore su Series S che su Series X. E dato che Microsoft starebbe gestendo il marchio come un SaaS ( as a Service) che si basa prevalentemente sulle vendite degli abbonamenti per il Game Pass, vogliono che più consumatori possano accedere a questo servizio, e per farlo sarebbe nei piani lanciare un modello più performante della Xbox Series S, che ridurrebbe i costi di quella attuale a circa 189 dollari o 249 dollari, il che porterebbe sempre più utenti verso l’ecosistema Xbox, anche se questa console rivestirebbe un ruolo “secondario” nelle case dei giocatori.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Il nuovo modello di potrebbe avere un costo inferiore ai 350 dollari. Anche potrebbe ricevere un miglioramento hardware per la fine del 2023 e ovviamente un nuovo prezzo.

Al momento queste sono delle semplici speculazioni, ma nulla è da escludere quando si parla di aziende come Microsoft.

E voi cosa ne pensate, credete che possa esserci un fondamento di verità nelle affermazioni dello youtuber? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

Fonte: wccftech