Assassin’s Creed Valhalla: grafica limitata per via di Xbox One e PS4?

Assassin's Creed Valhalla
Banner Telegram Gametimers 2

Recentemente Digital Foundry ha pubblicato un’iniziale analisi tecnica di Assassin’s Creed Valhalla. Non sono mancati gli elogi ai dettagli del mondo di gioco, alle animazioni e al sistema di illuminazione ma è sorto anche qualche elemento controverso.

Il punto di snodo centrale dei dubbi riguarda l’effettistica e il frame rate: il gioco non supporta il Ray Tracing e Ubisoft non ha ancora fatto cenno alla possibilità di vedere un boost del frame rate per next-gen.

Insomma, la natura cross-gen del progetto potrebbe non permettere al comparto tecnico di spingersi al massimo. La versione PlayStation 5 e Xbox Series X sicuramente avranno un potenziamento alla risoluzione ma, per Digital Foundry, sembra improbabile che venga implementato il Ray Tracing così come i tanto discussi 60fps.

Aldilà del comparto tecnico però, questo nuovo capitolo dedicato alla lotta tra Assassini e Templari presenterà numerose novità rispetto al passato. Sappiamo che le scelte del giocatore potranno stravolgere intere regioni; Le missioni secondarie hanno subito un drastico cambiamento; Il titolo avrà oltre 25 tipologie di nemici differenti e addirittura, si potrà cambiare il sesso del protagonista in ogni momento.

Forse, per poter vedere un effettivo balzo tecnico dovremo attendere il prossimo capitolo, che probabilmente sarà sviluppato interamente su next-gen. Per ora dobbiamo accontentarci delle diverse migliore al gameplay e al sistema di gioco generale. Qualora voleste dare un’occhiata ai vari cambiamenti, qui trovate il video gameplay di 30 minuti, pubblicato da Ubisoft.

Per apprezzare al meglio l’impatto visivo del gioco, Ubisoft ha pubblicato una serie di bellissimi screenshot in game. Queste immagini ci permettono di farci un’idea ancora più approfondita dell’ambientazione e dell’atmosfera eccezionale che sono riusciti ad inserire nel titolo.

Vi ricordiamo infine che Assassin’s Creed Valhalla sarà disponibile a partire dal prossimo 17 novembre 2020  su PlayStation 4, Xbox One e PC. Ovviamente è anche prevista una versione next-gen.

Rispondi