Bethesda: dopo l’acquisizione, Microsoft non ridurrà il personale. “L’obiettivo è solo migliorare”

phil-spencer-microsoft-Bethesda
Banner Telegram Gametimers 2

Si sa, nel mondo delle grosse aziende una acquisizione si traduce spesso in un taglio del personale. Cosa che però non succederà a dopo che l’ha acquistata per 7,5 miliardi di dollari. Chi temeva uno scenario alla Camera Cafè con Spencer nei panni dello spietato Geller e Todd Howard a difendersi dagli attacchi della Digitex come un Paolo Bitta qualsiasi ha sbagliato strada.

Durante una alla CNBC, Philips ha raccontato quale sarà il percorso da intraprendere adesso dopo l’affare concluso coi producer di Skyrim e Fallout. Un punto è fermo. non ha alcuna intenzione di intervenire sugli organici di e Zenimax Media. Inutile modificare qualcosa che funziona già bene, ha spiegato Spencer durante l’intervista.

Altro punto affrontato è relativo alla possibilità che e ZeniMax possano iniziare a produrre esclusive per Xbox. Spencer ha ribadito come il recente accordo tra la sua società e i publisher non influirà con quelli precedenti tra e PlayStation. Giochi come Deathloop e Ghostwire Tokyo usciranno su PS5 secondo le modalità già stabilite in precedenza. In esclusiva temporale il primo, in esclusiva console il secondo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Insomma, sembra evidente che Phil Spencer stia dirigendo la sua nave su una rotta tutta nuova. Lontana, il più possibile, dalla tempesta console-war. Già in un’altra occasione, lo stesso Spencer, aveva definito la guerra tra console una roba infantile e inutile. La mossa comunque sembra dare i suoi frutti. Xbox Series X è già sold-out ma è ancora possibile prenotare Xbox Series S, Ecco dove.

Cosa ne pensate di questa bella notizia? Cosa credete potrà arrivare a breve dopo questa novità?

Fonte: CNBC