Biancaneve e il bacio rubato: la polemica era una bufala e ci son cascati tutti!

Biancaneve Disney

Negli ultimi giorni, un caso in particolare ha fatto discutere moltissimo il web, ossia la non-consensualità del bacio dato dal Principe a Biancaneve per risvegliarla dal lungo sonno. Tutto ciò è nato da una riflessione del San Francisco Gate, un importante sito di news di San Francisco. Peccato quest’ultima sia stata decontestualizzata, per poi venir presa e montata ad , creando una delle bufale più clamorose degli ultimi mesi!

Banner Telegram Gametimers 2

Andando con ordine, il tutto nasce da un articolo del San Francisco Gate firmato da Katie Dowd e Julie Tremaine; due giornaliste che erano tornate a visitare un parco Disneyland californiano rimasto chiuso per 400 giorni. In questo parco, l’attenzione delle due giornaliste è stata attirata dallo “Snow White’s Enchanted Wish” un’attrazione basata sull’originale pellicola del 1937 di Biancaneve e i sette nani.

Questa attrazione mette in mostra una versione più completa della trama vista nel film, ma con il medesimo finale, ossia il Principe che bacia una Biancaneve inerme per salvarla dal sortilegio della Strega. Proprio per questo, le due giornaliste hanno spiegato come questo bacio non fosse il miglior modo per rappresentare l’amore di Biancaneve e del Principe.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Di fatto, la ragazza è totalmente incosciente, e ciò per le giornaliste lascia passare un messaggio non propriamente positivo. Nonostante tutto, questa non è una vera accusa, bensì una semplice riflessione totalmente priva di qualsiasi vena accusatoria. Non solo, le giornaliste hanno trovato lo spettacolo globalmente meraviglioso, con solo il finale come unica nota stonata.

Ovviamente, però, questa riflessione è stata totalmente ignorata dai più, concentrandosi solo sul “Bacio non consensuale”. Inutile dire che la situazione non poteva che degenerare. Centinaia di testate in tutto il mondo, alla ricerca di click, hanno diffuso questa notizia spacciandola per una vera e propria accusa.

Ovviamente, con il diffondersi di questa news, essa è stata sempre più distorta dai media, creando un caso più unico che raro di disinformazione. L’ennesima dimostrazione di come, ai giorni nostri, si riesca a montare un caso mediatico totalmente sul nulla; creando dunque indignazione nei confronti di chi è contro il “politicamente corretto”. E voi, cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti, come sempre.

Fonte: San Francisco Gate